La portaerei americana, con gli infetti, sarebbe stata inviata ad Okinawa

La portaerei nucleare con più di XNUMX infetti doveva andare a Kanagawa e Okinawa. La ripercussione della notizia di questa possibilità è stata immediata.

Mercoledì (19) si è appreso che la portaerei nucleare Theodore Roosevelt, attraccata alla base navale americana di Guam, con più di XNUMX infetti a bordo, sarebbe potuta andare in Giappone, secondo il piano iniziale. Ma è stato cambiato considerando il rapporto con il Giappone.

Più di 3 membri dell'equipaggio, compresi quelli risultati positivi, sarebbero stati ospitati nelle basi americane ad Atsugi (Kanagawa), circa 400, e il resto a Okinawa. In quest'ultima, si stima che l'operazione avrebbe garantito alloggio a 3mila dell'equipaggio.

La notizia di questo mutato piano, andando a Guam, passò immediatamente. Hiroshi Yamashiro, presidente dell'Okinawa Peace Movement Center, ha detto che "se questo caso della portaerei non avesse ricevuto attenzione, potrebbe essere stato attraccato di nascosto". Corregge "Okinawa ei suoi cittadini non sono trattati adeguatamente", riferendosi alla posizione degli americani e del governo giapponese.

Un giapponese, sulla quarantina, che lavora all'interno di una delle basi ha commentato: “Ho sentito che stavano fornendo alloggio, ora capisco perché”. Ha confessato di aver paura di lavorare.

A partire da giovedì mattina (20) il totale complessivo delle persone infettate da Covid-19 a Okinawa è 1.759 e nelle basi statunitensi 351.

Fonte: Okinawa Times

0 0 voto
Articolo di valutazione
Sottoscrivi
Notifica
ospite

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti