Helen Clark: l'OMS sarà indagata per "prevenire una nuova crisi della pandemia mondiale"

L'ex primo ministro della Nuova Zelanda, la cui leadership è stata definita da stabilità e rigore, è stato nominato per indagare se l'Organizzazione mondiale della sanità non è riuscita a gestire adeguatamente la pandemia di coronavirus.

Nei circoli globali, Helen Clark divenne nota come "combattente" e descrisse l'indagine dell'OMS come "eccezionalmente impegnativa" e "molto difficile", poiché la revisione sarebbe stata condotta nel mezzo di una pandemia. Parlando con il Guardian nella sua casa di Auckland, Clark ha detto che doveva iniziare immediatamente - "prima che ci sia un'altra pandemia".

"Il riassunto che ci è stato dato è: di cosa abbiamo bisogno per evitare che il mondo venga nuovamente sorpreso da una crisi come questa?" Disse Clark.

“Come ben sai [la pandemia] è andata oltre la semplice crisi sanitaria, diventando una completa crisi sanitaria, economica e sociale. E lascerà il mio paese, come la maggior parte degli altri, con deficit che, sei mesi fa, sarebbero stati considerati inconcepibili. Quindi dobbiamo fare di meglio ”.

A metà febbraio Clark si è incontrato con il direttore generale dell'OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus a Ginevra. Dice che si è sentito "impotente" per fermare la pandemia.

“Penso che quando abbiamo suonato il disco, la maggior parte del mondo si è seduta e ha guardato con quasi un senso di distacco e sorpresa. La Cina stava arrestando Wuhan e Pechino e, pensando a gennaio e all'inizio di febbraio, era come se stesse accadendo laggiù ”, afferma Clark.

"Il dottor Tedros mi ha detto: 'C'è una finestra molto stretta per prevenire una pandemia, ma si sta chiudendo rapidamente.' E disse: "Non so cos'altro posso fare - grido ogni giorno, ma nessuno sta ascoltando". Mi fa davvero paura ... questo è l'incidente di salute nucleare ”.

Leader del partito laburista, Clark aveva tre mandati e fu primo ministro dal 1999 al 2008.

Coprirà insieme le indagini con l'ex presidente liberiano Ellen Johnson Sirleaf, che ha aiutato il suo Paese a sfuggire a una crisi sanitaria dell'Ebola.

“Sono venuti da me ed Ellen perché siamo di opinione indipendente, non parliamo per nessuno tranne noi stessi, siamo visti come operatori equi. Qualcuno deve farlo e io sono fermamente convinto che il sistema multilaterale sia efficace e funzioni ”.

Come mentore di una giovane Jacinda Ardern, attuale Primo Ministro della Nuova Zelanda, Clark ha lasciato la politica della Nuova Zelanda nel 2009 per guidare il Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP), e da allora ha occupato una serie di ruoli importanti. nelle organizzazioni globali.

Durante i suoi sette anni all'UNDP, ha dimostrato di essere un amministratore implacabile che ha tagliato i budget nella sua zona.

Nel 2016, Clark ha lanciato il suo cappello sul ring per diventare segretario generale delle Nazioni Unite, dicendo al Guardian che era giunto il momento per una donna di essere eletta la migliore diplomatica del mondo. Ha detto allora: "La posizione del segretario generale è dare voce a 7 miliardi di persone che cercano speranza e sostegno alle Nazioni Unite. "

L'indagine indipendente sull'OMS è stata richiesta dall'Assemblea mondiale della sanità a maggio e sostenuta dagli Stati Uniti, dall'Australia e dall'Unione europea, tra accuse di non aver adeguatamente avvertito la comunità globale di coronavirus ed è stata indulgente con la Cina.

L'OMS ha contestato le accuse, affermando che i suoi avvertimenti da gennaio sono stati ampiamente ignorati.

Gli Stati Uniti - un importante donatore dell'OMS - hanno avviato piani per lasciare l'organizzazione entro un anno, ma Clark ritiene che tornerà se Donald Trump non riuscirà a candidarsi per la rielezione a novembre. "Ho sicuramente predetto che se c'è un cambiamento nella gestione negli Stati Uniti, l'Organizzazione mondiale della sanità vedrà gli Stati Uniti tornare", ha detto. Joe Biden, il presunto candidato democratico, ha detto che gli Stati Uniti sarebbero tornati all'OMS se avesse vinto il lavoro.

L'indagine di Clark avrebbe esaminato l'efficacia del lavoro dell'OMS e come riformare la risposta istituzionale internazionale a una pandemia. Lei e i suoi colleghi stavano già discutendo se l'OMS avesse bisogno di più poteri o l'introduzione di una "convenzione sulla pandemia".

"Penso che ciò che mi è molto chiaro sia che per combattere una pandemia globale, hai bisogno di cooperazione globale, forti organizzazioni internazionali, che l'OMS sia il migliore possibile", ha detto Clark venerdì.

“I paesi che aderiscono a questa convenzione dovrebbero accettare che l'OMS ha bisogno di un meccanismo più potente di quello che ha attualmente? Al momento, può solo chiedere ai paesi di cooperare ”.

Clark ha affermato che è necessario un urgente impulso finanziario per il FMI e la Banca mondiale, con una "grande richiesta" da oltre 100 paesi maggiormente colpiti dal virus del salvataggio, dai pacchetti di salvataggio e dalle esenzioni dal debito.

"Altrimenti, affrontiamo la prospettiva di un collasso economico a cascata e di tutti i problemi che ne derivano", ha affermato Clark. "Ecco perché il consiglio di sicurezza avrebbe dovuto dichiararlo una minaccia globale per la pace e la sicurezza, come ha fatto con l'Ebola".

Esaminerebbe anche il modo in cui diversi paesi hanno risposto agli avvertimenti dell'OMS perché esistevano "una varietà molto ampia di modi".

Clark è tornato in Nuova Zelanda durante la maggior parte della pandemia e afferma che è stato difficile a livello personale e professionale. Per sette settimane, non è riuscita a vedere suo padre di 98 anni e ora fa la maggior parte del suo lavoro nel cuore della notte - una realtà per qualche tempo.

“Questo non andrà da nessuna parte presto. Fonti informate di Ginevra mi hanno detto che ci vorranno almeno due anni e mezzo prima che ci sia un vaccino ampiamente disponibile - almeno. Questo non è davvero molto incoraggiante ”.

"Ho chiarito accettando che sarà virtuale nel prossimo futuro - il che può richiedere molto tempo".

L'inchiesta dovrebbe riferire i risultati iniziali a novembre.

Fonte: Custode // Crediti immagine: Film di trasmissione

0 0 voto
Articolo di valutazione
Sottoscrivi
Notifica
ospite

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti