Vedi le principali notizie dal Brasile questo mercoledì (20/05)

Il giorno dopo il Brasile ha registrato il peggior giorno della pandemia, con oltre mille morti per il nuovo coronavirus, il Ministero della Salute ha annunciato mercoledì (20) che il paese ha avuto 888 morti nelle ultime 24 ore, portando il numero totale a 18.859 . Secondo i dati, ci sono 291.579 persone infette in tutto il territorio brasiliano, con 19.951 casi confermati tra ieri e oggi, un nuovo record che supera la quantità del saldo precedente, quando sono state identificate 17.408 persone infette.

Il Ministero della Salute riferisce inoltre che sono state indagate 3.483 morti e 156.037 casi sono ancora sotto controllo medico. Complessivamente, 116.683 pazienti si sono ripresi da Covid-19. Con i nuovi numeri, il Brasile mantiene la terza posizione nella classifica dei paesi con più persone infette, dietro solo agli Stati Uniti (3) e alla Russia (1.548.646). Inoltre, il paese guidato da Jair Bolsonaro occupa il 308.705 ° posto nella lista delle nazioni con il maggior numero di vittime e appare negli Stati Uniti (6), nel Regno Unito (92.712), in Italia (35.785), in Francia (32.330) e in Spagna (28.135) , secondo un sondaggio della Johns Hopkins University.

Lo stato di San Paolo rimane l'epicentro della malattia, con 69.859 casi confermati da Covid-19 finora. Poi arriva Ceará (30.560), Rio de Janeiro (30.372), Amazonas (23.704) e Pernambuco (22.560).

In relazione alle morti, anche San Paolo appare in primo piano, con 5.363. Seguono Rio de Janeiro (3.237), Ceará (1.900), Pernambuco (1.834) e Amazonas (1.561).

In precedenza, il governo di Bolsonaro ha pubblicato un nuovo protocollo che guida l'uso della clorochina e dell'idrossiclorochina nei casi lievi della malattia, sebbene non vi siano prove scientifiche della sua efficacia.

Enem Advance

L'Istituto Nazionale di Studi e Ricerche sull'Istruzione Anísio Teixeira (Inep) e il Ministero della Pubblica Istruzione (MEC) hanno deciso mercoledì 20 di rinviare l'applicazione dei test nelle versioni stampate e digitali del National High School Exam (Enem). Le date saranno posticipate da 30 a 60 giorni in relazione a quanto previsto nelle comunicazioni. Le informazioni provengono dallo stesso Inep e sono pubblicate in una nota sul sito web dell'Istituto. Le date inizialmente previste per gli esami erano l'1 e l'8 novembre per la versione stampata e il 22 e 29 novembre per la versione digitale.

Nella dichiarazione, Inep afferma che la decisione ha tenuto conto delle esigenze della società e delle manifestazioni del ramo legislativo a causa dell'impatto della pandemia del nuovo coronavirus.

Inep avverte inoltre che promuoverà un sondaggio diretto agli Enem iscritti quest'anno, che si terrà a giugno, attraverso la Pagina dei partecipanti, e che la registrazione per l'esame rimarrà aperta fino alle 23:59 di questo venerdì (22).

Dopo molte resistenze al cambiamento nel calendario Enem, questa mattina il ministro della Pubblica Istruzione, Abraham Weintraub, ha usato i social media per suggerire che l'esame fosse rinviato. “In vista dei recenti eventi al Congresso e parlando con i leader del centro, suggerisco di rinviare Enem da 30 a 60 giorni. Ti chiedo di ascoltare gli oltre 4 milioni di studenti già registrati per scegliere la nuova data per l'esame ”, ha scritto Weintraub sul suo social network. Il ministro ha anche aggiunto che la partecipazione degli studenti iscritti può essere effettuata attraverso il sito web dell'Istituto nazionale di studi e ricerche educativi (Inep) in modo "diretto, democratico, trasparente e sicuro".

Ieri il Senato ha approvato un disegno di legge che sospende il test. La proposta non stabilisce una nuova data, ma prevede che i processi di selezione come Enem debbano essere posticipati mentre lo stato di calamità viene decretato a causa della durata della pandemia. Il disegno di legge è all'ordine del giorno della votazione della Camera dei deputati questo pomeriggio.

Tu hai detto

Il governo degli Stati Uniti ha annunciato un piano di aiuti aggiuntivo di circa 3 milioni di dollari USA - oltre 17 milioni di dollari americani - per "aiutare con la risposta di emergenza sanitaria pubblica brasiliana" alla pandemia di Covid-19.

Secondo una dichiarazione dell'ambasciata americana in Brasile, l'importo si aggiunge agli altri 950 milioni di dollari annunciati il ​​1 ° maggio per il sostegno socioeconomico alle persone più vulnerabili durante la pandemia.

"I fondi saranno utilizzati per migliorare il rilevamento e il monitoraggio dei casi, nell'identificazione delle aree di trasmissione, nel controllo degli scoppi e nella fornitura di dati per una riapertura sicura in Brasile", afferma la nota ufficiale del governo americano.

Inoltre, il governo degli Stati Uniti afferma che supporterà 79 centri operativi di emergenza e opererà in 13 comuni di confine brasiliani per "rafforzare le capacità tra i paesi partner di individuare e assistere le persone malate alle frontiere e durante i loro viaggi".

Sempre secondo l'Ambasciata, le autorità sanitarie statunitensi collaboreranno con la Fondazione Oswaldo Cruz (Fiocruz) e il Ministero della Salute.

L'ambasciatore brasiliano negli Stati Uniti Nestor Forster ha affermato che la possibilità di cooperazione è stata discussa tra Trump e il presidente brasiliano Jair Bolsonaro.

"Nell'ultima chiamata tra i presidenti Bolsonaro e Trump, c'erano offerte da un lato all'altro di assistenza tra i paesi, sia sulle possibilità di cooperazione scientifica che sull'acquisizione di materiali", ha spiegato.

“Ogni paese, come è naturale, darà priorità alla propria popolazione, ma gli Stati Uniti hanno assicurato al Brasile un'esenzione dalla legge sulla produzione della difesa. Questa esenzione garantisce al Brasile la possibilità di acquistare respiratori artificiali, fino a un certo limite, se il Ministero della salute è interessato all'acquisto di apparecchiature fabbricate negli Stati Uniti. ”, Ha aggiunto l'ambasciatore Forster.

Il governo autorizza ufficialmente l'uso dell'idrossiclorochina per i casi lievi di Covid-19

Il ministro della sanità ad interim, il generale Eduardo Pazuello, ha firmato il nuovo protocollo per ampliare la raccomandazione sull'uso della clorochina da parte dei pazienti del nuovo coronavirus, nonostante la mancanza di prove scientifiche definitive del farmaco. Il farmaco può essere usato dal primo giorno di sintomi di Covid-19, evidenzia CNN Brasile.

Il cambiamento era previsto da quando è subentrato dopo le dimissioni di Nelson Teich la scorsa settimana.

La nota informativa presentata al presidente Jair Bolsonaro martedì (19) autorizza l'uso per i pazienti che presentano i primi sintomi di Covid-19 e cercano centri sanitari. Il medico sarà libero di usarlo e i pazienti che accettano di sottoporsi a un trattamento con clorochina dovranno firmare un modulo di consenso.

Mercoledì scorso, il presidente aveva usato il suo account Twitter per confermare l'adozione del nuovo protocollo.

Lula si scusa per aver celebrato l'emergere del Coronavirus

L'ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva si è scusato mercoledì (20) per la sentenza pubblicata in un'intervista per discutere una crisi del nuovo coronavirus. Durante i discorsi, Lula ha affermato che "per fortuna la natura, contro la volontà dell'umanità, ha creato questo mostro chiamato coronavirus". Uno spettacolo dal vivo dell'ex presidente ha avuto luogo su Facebook, mostrato al Correio de Minas.

Durante la trasmissione in diretta, Lula ha affermato di usare "una parola per spiegare che, senza meno SUS, è una misura di crisi che inizia a scoprire l'importanza dell'istituzione". Secondo lui, una frase era "totalmente infelice".

Lula ha anche detto che avrebbe potuto usare la parola "purtroppo" anziché "altrettanto bene" e che i criteri sono completamente diversi.

Nella trasmissione o PT, ha detto: "È una buona cosa che la natura abbia creato questo mostro chiamato coronavirus per coloro che percepivano solo lo Stato in grado di fornire una soluzione, solo lo Stato può risolverlo"

“Sono l'essere umano commosso dal cuore, conosco la sofferenza che provoca una pandemia, non entrare nei tuoi genitori, non stare in casa dal 12 marzo fino ad ora. Mia nipote è nata e non sono andata a vederlo. Credimi, mentre non hai medicine, la migliore soluzione per non contrarre la malattia è quella di rimanere a casa ”, inscritto, difendendo o isolando.

Richiesta di impeachment di PSOL

La PSOL ha annunciato oggi che una nuova richiesta di impeachment sarà presentata contro il presidente Jair Bolsonaro (senza partito). Puoi partecipare con la partecipazione di PT, PCdoB e altre leggende, come PSTU, PCB e UP, e oltre 400 entità e movimenti sociali.

Il nuovo articolo cita presunti crimini di responsabilità commessi da Bolsonaro, come la partecipazione a gravi atti antidemocratici che potrebbero chiudere il Congresso e la Corte suprema, interferenze con la polizia federale con l'esonero dal comando di Maurício Valeixo o il sostegno al gruppo "300 do Brasil", che campo in Brasilia e hanno già richiesto armi, nonché dichiarazioni sul coronavirus in pronunce che gli consentono di configurare i crimini contro la salute pubblica.

"È un lungo elenco di crimini contro il libero esercizio dei poteri costituzionali, contro il libero esercizio dei diritti politici, individuali e sociali, contro la sicurezza interna del paese e contro la probità amministrativa", ha detto PSOL in una nota.

“La costruzione di una richiesta di impeachment che riunisce partiti di opposizione e movimenti sociali è molto simbolica. Primo, per l'unità di più parti; in secondo luogo, con l'ingresso di oltre 400 entità e movimenti sociali. Ecco perché la PSOL ha combattuto: unire tutti per l'impeachment di Bolsonaro ”, ha dichiarato Juliano Medeiros, presidente nazionale della PSOL.

Candidato sconfitto alla presidenza da PSOL nel 2018, Guilherme Boulos partecipa anche all'atto di rappresentare "Frente Povo Sem Medo".

"Non è uno scherzo"dice Moro

Il giorno dopo il paese ha registrato più di mille morti per il nuovo coronavirus in 24 ore, l'ex ministro della Giustizia e della Pubblica Sicurezza, Sergio Moro, ha lamentato un segno negativo sui social network e che questo non è il momento di scherzare.

“Il coronavirus non è associato a nulla di positivo. Stai attento! Il bilancio delle vittime è passato attraverso il giorno e continua a salire. Solidarietà per le famiglie ", ha scritto o un ex giudice sul suo profilo Twitter.

"Paese in cattiva gestione"

In una decisione di isolamento preliminare, il ministro STJ (Corte superiore di giustizia) Rogério Schietti Cruz ha criticato l'amministrazione di Jair Bolsonaro e considerato il paese che vive come un "governo" nell'area della salute, senza un ministro in portafoglio, oggi comandato a titolo provvisorio del generale Eduardo Pazuello. Oggi il magistrato ha negato un habeas corpus dal deputato statale Clarissa Tércio (PSC-PE) che ha chiesto la fine dell'isolamento a Pernambuco.

"Il Paese continua ad essere un Paese governato dal settore sanitario - ha già sei giorni senza un detentore di massa - nel mercato di iniziative che non sono sempre coordinate da regioni e comuni, senza una voce nazionale che esercita o il ruolo che un leader democraticamente eletto si aspetta e, quindi, responsabile del benessere e della salute di tutta la popolazione, compresi quelli che non supportano o sostengono ”, ha scritto Rogério Schietti Cruz.

La metà dei brasiliani afferma che il governo di Bolsonaro è cattivo o terribile

Il governo del presidente Jair Bolsonaro è considerato cattivo o terribile dal 50% dei brasiliani, secondo un sondaggio di XP Ipespe. Solo una gestione del tasso del 25% è buona o eccellente. Il sondaggio è stato pubblicato mercoledì 20.

Rispetto ai numeri dell'indagine del 30 aprile, c'è stata una tendenza al rialzo della disapprovazione di Bolsonaro e una riduzione della sua approvazione.

Il 30 aprile XP ha indicato che il 49% ha ritenuto il governo cattivo o terribile e il 27% ha dichiarato che il governo era buono o buono. Anche l'indice dei brasiliani che considerano regolari le prestazioni del governo è calato. Il 30 aprile XP ha indicato il 24% e ora la percentuale è scesa al 23%.

Fonte: Istoé / ANSA/Estadão/Uol / Carta Capital/ // Crediti fotografici: Marcello Casal Jr./Agencia Brasil

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.