Il governo spagnolo rende le maschere obbligatorie in pubblico

Mercoledì scorso, il governo spagnolo ha sanzionato l'uso obbligatorio di una maschera, che entrerà in vigore giovedì.

L'ordine spiega che la maschera deve essere del tipo che copre la bocca e il naso, preferibilmente di una varietà chirurgica o igienica, ma che soddisfa i criteri sanitari di base. Il governo ha pubblicato linee guida per chiunque voglia fare il proprio a casa.

Quelli catturati senza maschera, quando dovrebbero, possono essere multati, ma il decreto del governo non specificava multe per non conformità.

Il ministero della sanità spagnolo ha annunciato lunedì sera che le maschere per la protezione contro il coronavirus devono essere utilizzate in ambienti chiusi e nelle strade dove non è possibile osservare la distanza sociale.

L'annuncio non ha sorpreso, dopo settimane di dibattito, se una tale mossa fosse necessaria e il ministro della Salute Salvador Illa aveva dichiarato domenica che il governo era pronto ad estendere l'uso obbligatorio delle maschere al di là del trasporto pubblico, dove è stato necessario dal 4 Maggio.

Ma con gran parte della Spagna ora avanzata alla Fase 1, il che significa che ora sono consentiti incontri tra amici, vengono aperti piccoli negozi e anche musei e spazi culturali stanno riaprendo con capacità limitata, le linee guida sulle maschere per il viso sono state chiarito.

Dopo discussioni settimanali tra i responsabili sanitari regionali, è stata presa la decisione di rendere le maschere obbligatorie negli spazi chiusi e in strada "quando non è possibile garantire una distanza di sicurezza minima di due metri tra le persone", ha affermato una dichiarazione rilasciata nella notte di Lunedi.

Questa misura segna un'importante deviazione dai consigli ufficiali all'inizio della crisi del coronavirus, quando il pubblico è stato informato che le maschere non erano raccomandate per l'uso da parte di nessuno, tranne per coloro che avevano sintomi o si prendevano cura di qualcuno con sintomi.

Sebbene le maschere siano accessori di uso quotidiano in alcune parti dell'Asia, per coloro che non sono abituati a indossarle, l'esperienza può essere snervante e persino spaventosa.

Fonte: TheLocal / AFP // Crediti immagine: Julio Muñoz / EFE

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.