Scienziato della Florida licenziato per aver rifiutato di cambiare i dati di Covid-19 "per sostenere la riapertura del paese"

Lo scienziato responsabile del database Covid-19 della Florida è stato licenziato lo stesso giorno in cui lo stato ha aperto i suoi affari.

Quando i bagnanti sono tornati sulle spiagge e lunedì ristoranti, cinema, palestre e saloni di bellezza in quasi tutti i distretti hanno potuto aprire le porte, il governo del governatore Ron DeSantis ha licenziato il dottor Rebekah Jones dal dipartimento della salute. dalla Florida.

Jones, architetto e manager del panel online tenuto dalla Casa Bianca ad aprile come modello di trasparenza e integrità, ha dichiarato di essere stato escluso dopo aver protestato contro gli ordini di censura di alcune delle informazioni contenute. E martedì, ha affermato di essere stata licenziata per essersi rifiutata di "modificare manualmente i dati per ottenere supporto per il piano di riapertura".

Nel frattempo, un portavoce di DeSantis ha negato la richiesta e ha insistito sul fatto che Jones fosse licenziato per comportamento inquietante e insubordinazione.

Le dimissioni di Jones hanno sconvolto i ricercatori scientifici della Florida, i quali affermano che statistiche accurate e imparziali sono fondamentali per il suo lavoro. I democratici credono che il movimento sia stato condotto politicamente.

"Le accuse secondo cui il governo della Florida potrebbe aver tentato di manipolare o alterare i dati per rendere più sicura la riapertura sono oltraggiose", ha dichiarato Terrie Rizzo, presidente del Partito Democratico della Florida, in una nota.

“Questo tipo di azione è pericolosa e, francamente, deve essere criminale. È necessaria immediatamente un'indagine indipendente. Nel frattempo, i funzionari cittadini e statali di tutta la Florida devono monitorare attentamente la situazione per proteggere la salute del pubblico. "

Jeremy Konyndyk, membro politico senior del Center for Global Development, che ha guidato la lotta dell'amministrazione Obama contro il virus Ebola in Africa occidentale, ha dichiarato in un tweet: "Ciò solleva alcune domande su questi numeri incoraggianti in Florida di recente".

La controversia ha parallelismi in Georgia, dove l'ufficio di un altro governatore repubblicano, Brian Kemp, è stato costretto a scusarsi per aver presentato numeri nel database di sanità pubblica dello stato che mostrava falsamente una tendenza al ribasso nei casi di coronavirus.

DeSantis ha insistito sul fatto che la Florida fosse sulla buona strada per riaprire la "prima fase", avvertendo i media lunedì per aver predetto un gran numero di morti e ricoveri che non sono mai avvenuti e indicando statistiche statali che indicano che la crisi era finita. il suo picco. Ma il governatore è stato anche accusato di trattenere informazioni relative ai decessi del coronavirus della Florida, che martedì ha superato i 2.000, quando i casi hanno raggiunto quasi i 50.000.

Oggi, DeSantis, stretto alleato di Donald Trump, incontrerà il vicepresidente Mike Pence, capo della task force sulla pandemia della Casa Bianca a Orlando, per discutere della riapertura della Florida per il turismo.

Martedì sera, in una dichiarazione inviata via e-mail al Guardian, Helen Aguirre Ferre, portavoce del governatore, ha affermato che Jones è stato "inquietante".

"Rebekah Jones ha mostrato un corso ripetuto di insubordinazione durante il suo periodo nel dipartimento, comprese le sue decisioni unilaterali di modifica del pannello Covid-19 del dipartimento senza la partecipazione o l'approvazione del team epidemiologico o dei suoi supervisori", ha scritto.

“Precisione e trasparenza sono sempre indispensabili, soprattutto durante un'emergenza di salute pubblica senza precedenti, come Covid-19. Avere qualcuno che disturba non può essere tollerato durante questa pandemia pubblica, che ha portato il dipartimento a determinare che era meglio lasciare il lavoro. "

Jones, uno scienziato di dati addestrato in geografia e giornalismo, ha creato il database, una produzione in due lingue, ricca di informazioni, che dettaglia i decessi, i casi, i test e le persone monitorate, per comune, codice postale e stato di residenza o non residente.

"Ho lavorato da solo, 16 ore al giorno per due mesi, la maggior parte delle quali non sono mai stato pagato, e ora che ciò è accaduto, probabilmente non sarò mai pagato," ha detto Jones in una e-mail a Florida Today martedì.

"Stanno apportando molti cambiamenti. Consiglierei di essere diligente nei rispettivi usi di questi dati ", ha aggiunto.

Secondo le e-mail visualizzate dal Tampa Bay Times, alcuni dei dati a Jones è stato ordinato di escludere i floridiani inclusi che hanno riportato sintomi di coronavirus mesi prima dei casi confermati.

Gli scienziati che hanno utilizzato il database hanno condannato la modifica. "Sono confuso quanto so che molti altri ricercatori lo sono", ha detto Jennifer Larsen, assistente di ricerca presso LabX presso l'Università della Florida centrale, che sta cercando standard di dati Covid-19 per un uso pratico nella tecnologia.

“Proprio come un uragano, hai radar, localizzazione, dati ... sai quando entrare e stare al sicuro. Se non conosciamo le informazioni, le persone possono farsi male, e questa è la mia paura qui ”.

Fonte: Custode // Crediti immagine: Larry Marano / REX / Shutterstock

0 0 voto
Articolo di valutazione
Sottoscrivi
Notifica
ospite

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti