Trump selezionerà una nuova società per produrre farmaci contro Covid-19 negli Stati Uniti

L'amministrazione Trump annuncerà martedì di aver firmato un contratto quadriennale di 354 milioni di dollari con una nuova società a Richmond, in Virginia, per produrre farmaci generici e ingredienti farmaceutici necessari per trattare Covid-19, ma che ora sono fabbricati negli Stati Uniti. all'estero, principalmente in India e Cina.

Il contratto, assegnato a Phlow Corp. dall'autorità biomedica per la ricerca e lo sviluppo avanzati, fonde le promesse economiche "America First" del presidente Trump, con il timore che i trattamenti con coronavirus siano prodotti negli Stati Uniti. Può essere esteso per un totale di $ 812 milioni in 10 anni, rendendolo uno dei più grandi riconoscimenti nella storia dell'autorità.

"Questa è una svolta storica negli sforzi degli Stati Uniti per onshore le sue catene di produzione e le forniture farmaceutiche", ha dichiarato Peter Navarro, consulente commerciale di Trump, il cui portafoglio della Casa Bianca comprende la catena di approvvigionamento globale, in una breve intervista su Lunedì sera. Il progetto, ha affermato, "non solo aiuterà a portare a casa i nostri farmaci essenziali, ma lo farà anche in modo competitivo rispetto alle fabbriche mondiali e ai paradisi dell'inquinamento".

Non era chiaro il motivo per cui il governo decise di assegnare un contratto così grande a una nuova società quando esiste un intero settore - noto come produzione a contratto - che produce medicinali per altre società. Tuttavia, i produttori che operano negli Stati Uniti producono generalmente prodotti finiti utilizzando materie prime importate altrove. Non producono ingredienti grezzi.

E Phlow si commercializza in termini coraggiosamente nazionalistici. "La catena di approvvigionamento di droga degli Stati Uniti è rotta", afferma il sito Web, "diventando pericolosamente dipendente da fornitori stranieri per i nostri farmaci generici più essenziali".

In un'intervista, il Dr. Eric Edwards, amministratore delegato e presidente di Phlow, ha descritto la società come una "società di pubblica utilità" dedita ad avere un impatto sociale, e ha affermato che la sua azienda intendeva anche creare "la prima scorta di ingredienti farmaceutici beni del paese ”- in sostanza, uno stock di ingredienti farmaceutici da utilizzare in caso di mancanza di farmaci o di emergenza.

Rimedi di rimpatrio

"Non molte persone vogliono riportare la produzione di farmaci generici negli Stati Uniti che è stata persa in India e Cina per decenni", ha dichiarato il dott. Edwards, che si è descritto come un "imprenditore seriale" e anche come medico. . "Hai bisogno di qualcuno come il governo federale che dica che è troppo importante per noi per non concentrarci".

In una dichiarazione che l'amministrazione Trump prevede di rilasciare martedì mattina, il segretario alla salute di Trump, Alex M. Azar II, ha definito l'iniziativa "un passo significativo verso la ricostruzione della nostra capacità domestica di proteggerci dalle minacce per la salute" .

Phlow guiderà un team di entità del settore privato che include Civica Rx, un'organizzazione no profit creata nel 2018 dagli ospedali americani per alleviare la carenza di droghe; Ampac Fine Chemicals, un produttore personalizzato di ingredienti farmaceutici; e Medicines for All Institute, un ramo senza scopo di lucro del College of Engineering presso la Virginia Commonwealth University, che riceve anche finanziamenti dalla Bill and Melinda Gates Foundation. Il Dr. Frank Gupton, fondatore e amministratore delegato di Medicines for All, siede nel consiglio di Phlow.

Anche Martin van Trieste, amministratore delegato di Civica Rx, è nel consiglio di amministrazione di Phlow. E un altro membro del consiglio, Rosemary Gibson, è un consulente senior dell'Hastings Center, un istituto di bioetica non commerciale, che spesso scrive e testimonia sui pericoli della dipendenza americana dalla produzione di droga cinese.

Edwards ha affermato che la sua azienda si concentrerà su "farmaci per terapia intensiva usati per curare i pazienti ricoverati con Covid-19", inclusi "farmaci usati per la sedazione per aiutare i pazienti che hanno bisogno di supporto ventilatorio, controllo del dolore e alcuni antibiotici essenziali. ”. La produzione è già iniziata in una struttura Ampac, ha detto, mentre Phlow costruisce nuovi impianti.

La Cina è il principale fornitore globale di materie prime utilizzate in molti farmaci comuni, inclusi antibiotici come la penicillina e antidolorifici come l'ibuprofene e l'aspirina.

Negli ultimi anni, osservatori come Gibson hanno avvertito della dipendenza della Cina da ingredienti farmaceutici grezzi, indicando i record diffusi nel 2018 del farmaco valsartan per la pressione sanguigna, che è stato attribuito a problemi in una singola fabbrica cinese che ha prodotto l'ingrediente attivo del farmaco, che è stato contaminato con un possibile agente cancerogeno.

Edwards ha dichiarato che Phlow è stata costituita a gennaio, sebbene abbia iniziato a lavorare l'anno scorso, prima che apparisse il coronavirus. L'obiettivo, ha detto, era "rafforzare la catena di approvvigionamento americana e produrre farmaci generici americani a rischio di scarsità". Inizialmente progettava di utilizzare una tecnologia di produzione avanzata per produrre farmaci generici per i bambini. Ma ha cambiato marcia, ha detto, quando è emersa la pandemia e ha risposto a una richiesta dell'autorità di ricerca e sviluppo biomedica avanzata per proposte di utilizzare la produzione avanzata per aiutare la risposta di Covid-19.

Il Dr. Edwards è anche il fondatore della società farmaceutica Kaléo, che ha creato insieme al fratello gemello Evan Edwards, per vendere Auvi-Q, un concorrente di EpiPen, il trattamento delle allergie di emergenza. Auvi-Q, una penna parlante autoiniettante, è entrata nel mercato nel 2013 come parte di una partnership con il colosso farmaceutico francese Sanofi, ma la società di Edwards ha subito incontrato degli ostacoli.

Nel 2015, Auvi-Q è stato recuperato dopo che il prodotto potrebbe non fornire la giusta dose di adrenalina, il farmaco usato per fermare una pericolosa reazione allergica. Nel 2016, Sanofi ha concluso il suo rapporto con Kaléo e ha restituito i diritti di licenza. Kaléo ha rilanciato l'Auvi-Q migliorato nel 2017.

Nel 2016, Kaléo ha affrontato una controversia separata con l'altro suo prodotto, Evzio, che era simile all'Auvi-Q, ma ha somministrato un'iniezione di naloxone, che può prevenire un sovradosaggio di droghe. Quell'anno Kaléo quintuplicò il prezzo di Evzio, prendendo lettere dai membri del Congresso che volevano sapere perché la compagnia aveva aumentato il prezzo nel mezzo di un'epidemia di oppioidi. (La società ha affermato di averlo fatto per coprire i costi di un programma di assistenza ai pazienti che ha ridotto i costi diretti delle persone che non potevano permetterselo.)

Un portavoce di Phlow ha dichiarato lunedì sera che "il Dr. Edwards ha lasciato Kaléo in buone condizioni per oltre un anno e non ha supervisionato i prezzi dei farmaci durante la fine del suo mandato".

Fonte: Il New York Times // Crediti immagine: Doug Mills / The New York Times

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.