Jacinda Ardern diventa il primo film più popolare della Nuova Zelanda in 100 anni

Jacinda Ardern è diventata il primo ministro più popolare della Nuova Zelanda in un secolo, grazie alla reazione del suo governo alla covid-19, che ha reso il paese uno dei più riusciti a contenere la malattia, secondo una ricerca pubblicata lunedì. fiera (18/05).

Questo è stato il primo sondaggio pubblico da quando la crisi del coronavirus ha colpito il paese. Secondo i risultati, il 59,5% dei neozelandesi vede Ardern come la persona migliore per occupare la posizione di primo ministro, con un aumento di 20,8 punti rispetto all'ultimo sondaggio. È la figura più alta di qualsiasi leader nella storia dei sondaggi dell'istruttore Reid Research, responsabile della ricerca.

Le cifre hanno anche mostrato che la popolarità del Partito laburista di Ardern è aumentata di 14 punti percentuali al 56,5%, il più alto mai registrato da un partito nella storia della Nuova Zelanda.

Al contrario, il Partito Nazionale, che detiene il più grande blocco individuale di parlamentari, ha perso 12,7 punti e registrato l'approvazione del 30,6%.

Il sondaggio si è tenuto tra l'8 e il 16 maggio e metà delle risposte è arrivata dopo che il bilancio federale è stato sanzionato giovedì.

Il sondaggio ha avuto luogo negli ultimi giorni di isolamento al terzo livello nel paese, che ha avuto anche un enorme sostegno: il 92% degli intervistati ha dichiarato che era la decisione corretta.

La nazione del Pacifico fu confinata per più di un mese con restrizioni di "livello quattro", che durarono tra il 25 marzo e il 27 aprile. All'inizio della pandemia, la Nuova Zelanda chiuse i suoi confini e impose una severa quarantena di un mese poco dopo l'inizio dell'epidemia. Il primo caso nel paese è stato rilevato il 28 febbraio 2020.

Le misure hanno mostrato risultati. Il 4 maggio, per la prima volta da metà marzo, la Nuova Zelanda non ha registrato nuovi casi di coronavirus. Da allora, sono stati confermati solo altri dieci casi. Il paese di quasi 5 milioni di persone ha sommato a 1.153 casi confermati e probabili covidi-19 e 21 morti nel corso della pandemia.

Gli esercizi commerciali, come centri commerciali, cinema, caffè e palestre, sono stati finalmente riaperti giovedì scorso, ma il paese sta ancora incoraggiando misure di distanza sociale.

Fonte: DW / JPS / OTS // Crediti immagine: AP / N. Perry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.