La stagione di arrampicata sul Monte Fuji è stata annullata a causa del coronavirus

La stagione di arrampicata sul Monte Fuji, la vetta più alta del Giappone, è stata annullata per quest'anno, dopo che i funzionari locali hanno annunciato lunedì che i sentieri che portano alla vetta rimarranno chiusi durante l'estate a causa del nuovo coronavirus.

La prefettura di Shizuoka, che gestisce tre dei quattro sentieri che portano alla vetta, ha fatto l'annuncio lunedì, a seguito di un annuncio simile da parte di un municipio vicino che gestisce il quarto sentiero.

Shizuoka ha deciso di tenere chiusi i sentieri perché "non possiamo garantire la sicurezza degli scalatori", poiché rifugi di montagna e centri di pronto soccorso saranno chiusi per impedire la diffusione del nuovo coronavirus, ha affermato Yoshinari Nushida, capo sezione dell'Ufficio Opere pubbliche del Monte Fuji.

Questa è la prima volta da quando è iniziata la registrazione che Shizuoka non ha aperto le sue tracce per la stagione dell'arrampicata, ha aggiunto.

Situato a circa 130 km a ovest di Tokyo, il Monte Fuji sorge a 3.776 metri e attira folle di escursionisti e turisti durante la sua stagione di arrampicata, che va da luglio a settembre.

Circa 236.000 persone hanno scalato la montagna l'anno scorso, secondo il Ministero dell'Ambiente.

Il Giappone ha visto circa 170.000 casi e 769 morti per il nuovo coronavirus a partire da lunedì. Il numero giornaliero di nuovi casi è diminuito negli ultimi giorni, con nuovi casi a Tokyo che hanno raggiunto cifre singole.

Il governo ha sospeso lo stato di emergenza giovedì scorso per la maggior parte del paese, ad eccezione di otto governi cittadini, tra cui Tokyo, ma sta ancora chiedendo alle persone di rimanere vigili contro la diffusione del virus.

Fonte: Reuters // Crediti immagine: REUTERS / Remo Casilli

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.