In Brasile, il numero di persone infette da coronavirus aumenta rapidamente

Il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, ha infranto le linee guida sul distacco sociale domenica, quando il suo paese si trova ad affrontare uno dei peggiori focolai di coronavirus del mondo, con il bilancio delle vittime che è aumentato rapidamente durante il fine settimana.

Indossando una maschera, Bolsonaro ha posato per le foto con i sostenitori e ha fatto una serie di flessioni con i paracadutisti - alcuni dei quali hanno allungato le braccia destra e hanno giurato fedeltà al presidente e alla sua famiglia.

“Questa è una pura manifestazione della democrazia. Ne sono davvero onorato ”, ha detto della folla di sostenitori che hanno sfidato gli ordini di rimanere a casa per partecipare alla manifestazione.

Bolsonaro ha ripetutamente sottovalutato la gravità del virus e ha spinto a riaprire gli affari.

Questo fine settimana, il numero di casi confermati in Brasile ha superato la Spagna e l'Italia, rendendo il paese il quarto focolaio più grande al mondo. Con i test del Brasile molto meno di altri paesi, gli esperti avvertono che il numero effettivo di casi è probabilmente molto più alto rispetto al conteggio ufficiale di oltre 241.000 infezioni segnalate nel fine settimana.

Domenica sera, le autorità hanno registrato 7.938 nuovi casi entro 24 ore, secondo i dati del Ministero della Salute brasiliano. Hanno anche riferito di 483 nuovi decessi, portando il totale a 16.118.

Manaus, la città brasiliana più colpita, dovette ricorrere a fosse comuni per far fronte al drammatico aumento delle sepolture.

Gli esperti hanno avvertito che, a causa della sottovalutazione, i numeri reali potrebbero essere 15 volte più alti, avvertendo che il peggio deve ancora arrivare. L'agenzia di stampa AFP ha riferito che quasi la metà di tutti i casi di infezione in America Latina e nei Caraibi sono in Brasile.

"Gripezinha"

Nonostante il numero crescente di casi e decessi, il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha ripetutamente sottovalutato la gravità dell'epidemia, respingendo il virus come una "piccola influenza".

Ha anche continuato ad attaccare le misure di blocco attuate da alcuni governatori per frenare la diffusione del virus e chiedendo alle aziende di riaprire.

"Disoccupazione, fame e miseria saranno il futuro di coloro che sostengono la tirannia dell'isolamento totale", ha twittato sabato il presidente di estrema destra.

Le sue dichiarazioni sono arrivate un giorno dopo le dimissioni del Ministro della Sanità Nelson Teich dopo meno di un mese di carica.

Solo gli Stati Uniti, la Russia e il Regno Unito hanno registrato più casi del Brasile, ma il paese sudamericano ha eseguito solo una minima parte dei test rispetto agli altri tre paesi.

Fonte: Reuters / AFP / DW // Crediti immagine: Semcom / Manaus City Hall / A. Pazuello

0 0 voto
Articolo di valutazione
Sottoscrivi
Notifica
ospite

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti