Dopo le critiche, Abe rinvia la proposta di aumentare l'età pensionabile dei pubblici ministeri

Il Giappone rinvierà il tentativo di aumentare l'età pensionabile dei pubblici ministeri, secondo quanto riferito dai media lunedì, a causa di un'intensa reazione pubblica alimentata dai timori dell'indipendenza giudiziaria.

L'opposizione a un disegno di legge che aumenta la pensione è tra gli argomenti più popolari sui social media questo mese, con la cantante Kyary Pamyu Pamyu e altre celebrità che aggiungono la loro voce.

L'emittente pubblica di NHK ha dichiarato che la decisione di rinviare la legge è stata presa in una riunione tra il Primo Ministro Shinzo Abe e Toshihiro Nikai, segretario generale del Partito Democratico Liberale.

"Ho concordato con il Primo Ministro che è difficile far avanzare la discussione senza la comprensione del pubblico", ha detto Nikai ai giornalisti.

Secondo il disegno di legge, i pubblici ministeri andrebbero in pensione a 65 anni anziché 63 e il gabinetto potrebbe rimandare la pensione dei procuratori senior per altri tre anni.

Ma i critici sostengono che la legge comprometterebbe l'indipendenza della magistratura, consentendo di mantenere i pubblici ministeri favorevoli al governo.

"Forzare il rispetto della legge provocherebbe una furia pubblica", ha affermato un legislatore senza nome sul quotidiano Yomiuri Shimbun.

Abe sperava di approvare il disegno di legge durante questa sessione del parlamento, che si concluderà il 17 giugno. Il suo ritiro darebbe un raro esempio in Giappone dell'opinione pubblica che influenza le deliberazioni politiche.

La controversia fu un nuovo colpo per Abe, il cui supporto cadde dopo quella che molti videro come la lenta risposta del suo governo al coronavirus.

L'indice di supporto del gabinetto è sceso al 37%, mentre il tasso di disapprovazione è aumentato al 45%, ha mostrato il sondaggio mensile del NHK lunedì, dicendo che era la prima volta da giugno 2018 che il tasso di approvazione è sceso sotto disapprovazione.

Un sondaggio d'opinione del quotidiano Asahi lunedì ha mostrato il 64% degli intervistati contro il progetto e il 15% a favore. Lo stesso sondaggio aveva il rating di approvazione di Abe al 33%, in aumento dal 41% di un mese fa.

Con una mossa rara, un gruppo di ex pubblici ministeri ha anche protestato contro il ministero della giustizia, affermando che "i pubblici ministeri non sarebbero in grado di mantenere la fiducia del popolo" se non potessero mantenere la loro indipendenza.

Abe ha anche ricevuto critiche quest'anno, quando il capo della Procura di Tokyo, visto vicino al primo ministro, è stato autorizzato a rimanere dopo aver compiuto 63 anni.

Il dibattito sul disegno di legge è stato interrotto in parlamento dopo che i partiti dell'opposizione hanno presentato venerdì una risoluzione inaffidabile contro il ministro che lo ha supervisionato.

Fonte: Reuters // Crediti immagine: Akio Kon / Pool via REUTERS

0 0 voto
Articolo di valutazione
Sottoscrivi
Notifica
ospite

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti