Il coronavirus nasconde un nuovo rischio per i giovani pazienti: ictus

"Stiamo vedendo un numero sorprendente di giovani che hanno avuto una leggera tosse, o nessun ricordo di sintomi virali, e si isolano a casa come dovrebbero - e hanno un ictus improvviso", ha detto il dottor Adam Dmytriw, radiologo dell'Università di Toronto e co- autore di un articolo che descrive i pazienti che hanno subito ictus correlati a Covid-19. Il documento non è stato ancora sottoposto a revisione paritaria.

Sebbene molti di questi pazienti presentassero diabete e ipertensione, nessuno di essi presentava rischi cardiaci che aumentavano le probabilità di un ictus. Molti avevano meno di 65 anni. Per alcuni, l'ictus è stato il primo sintomo dell'infezione da coronavirus e hanno posticipato il pronto soccorso per paura dell'esposizione.

Dei 10 pazienti descritti nell'articolo di Dmytriw, due sono morti perché il coronavirus ha attaccato i loro polmoni e due uomini - uno di 46 e uno di 55 - sono stati uccisi da ictus.

Anche i medici del sistema sanitario del Monte Sinai a New York hanno visto un numero insolito di giovani pazienti con ictus, affermando di aver curato cinque di questi pazienti con Covid-19 durante un recente periodo di due settimane. Johanna Fifi, una neurologa, e i suoi colleghi annotati in una lettera sul New England Journal of Medicine.

Quattro dei cinque pazienti erano relativamente sani; due pazienti di 30 anni non presentavano fattori di rischio noti per l'ictus. "Siamo giunti alla conclusione che aveva a che fare con Covid-19", ha detto Fifi in un'intervista.

Sebbene gli ictus sembrino influenzare un numero molto limitato di pazienti Covid-19, sembrano essere collegati a un fenomeno più ampio che è emerso in pazienti critici: un'eccessiva coagulazione del sangue.

I pazienti con Covid-19 grave possono sviluppare coaguli nelle gambe e nei polmoni che possono essere fatali, hanno detto i medici. Il loro sangue può essere così denso e viscoso che blocca le linee e i cateteri endovenosi. Piccoli trombi in altri organi, come reni e fegato, sono stati trovati nelle autopsie di pazienti con coronavirus.

Il Dr. Michael Yaffe, un medico di terapia intensiva presso il Beth Israel Deaconess Medical Center di Boston, ha definito la coagulazione un "marchio" della malattia, sebbene "per niente".

Scienziati tedeschi hanno riferito la scorsa settimana che le autopsie di 12 pazienti di Covid-19 avevano un tipo di coagulo di sangue chiamato trombosi venosa profonda in sette di essi. La causa della morte in quattro pazienti era un altro tipo di coagulo di sangue nei polmoni, chiamato embolia polmonare.

La coagulazione è un rischio in tutti i pazienti critici, se sono immobili per lunghi periodi. Ma i pazienti con coronavirus hanno alti livelli di proteine ​​coagulanti nel sangue e la condizione sembra essere meno sensibile ai farmaci per fluidificare il sangue, ha affermato il dott. Adam Cuker, professore associato di medicina all'Università della Pennsylvania.

Alcune prove suggeriscono che il coronavirus può infettare direttamente le cellule endoteliali che rivestono l'interno dei vasi sanguigni, causando lesioni e gonfiore che attraggono le proteine ​​che promuovono la coagulazione, ha affermato Cuker.

Le persone che sono state esposte al coronavirus o che stanno controllando l'infezione a casa, devono chiamare i loro medici se avvertono dolore toracico e respiro corto, che possono segnalare un coagulo di sangue nel polmone o dolore alle gambe, gonfiore, arrossamento e scolorimento questo può indicare un coagulo, che porta a un ictus.

Il pieno recupero da un ictus può richiedere mesi o addirittura anni, il che è una mancanza per i pazienti che si riprendono dagli effetti persistenti di Covid-19 che, anche dopo il trattamento, si sentono affaticati.

Fonte: Il New York Times // Crediti immagine: Sarah Blesener / The New York Times

0 0 voto
Articolo di valutazione
Sottoscrivi
Notifica
ospite

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti