Trump accusato di razzismo dopo aver affrontato il giornalista americano asiatico

Martedì, Donald Trump sembra aver cercato di continuare uno scontro con un giornalista della CBS News, che ha portato il presidente ad essere accusato di razzismo nei confronti degli americani asiatici.

Sembra di twittare in risposta all'incidente che ha coinvolto Weijia Jiang lunedì sera, Trump ha scritto senza offrire prove: “Gli americani asiatici sono MOLTO arrabbiati per ciò che la Cina ha fatto al nostro paese e al mondo. I cinesi americani sono i più arrabbiati di tutti. Non li biasimo! ”

In un'intervista al Rose Garden della Casa Bianca, Jiang ha chiesto al presidente perché continua a dichiarare - a torto, come ha fatto di nuovo martedì - che gli Stati Uniti stanno ottenendo risultati migliori rispetto ad altri paesi in termini di test del coronavirus.

"Perchè importa?" chiese il giornalista, che era nato in Cina e venne negli Stati Uniti all'età di due anni. "Perché questa è una competizione globale quando, ogni giorno, gli americani stanno ancora perdendo la vita?"

"Stanno perdendo la vita in tutto il mondo", ha dichiarato Trump. “E forse questa è una domanda che dovresti porre alla Cina. Non chiedermi, fai alla Cina quella domanda, ok? “

Il presidente chiamò un altro giornalista, ma lei si fermò quando Jiang intervenne, "Signore, perché mi stai dicendo questo in particolare?"

Il presidente risponde: “Non lo sto dicendo specificamente a nessuno. Lo sto dicendo a chiunque faccia una domanda spiacevole come quella. ”

Il giornalista della CBS ha dichiarato: "Questa non è una domanda spiacevole".

Trump quindi interruppe bruscamente il briefing.

Il suo commento è stato condannato come razzista da alcuni commentatori.

Il deputato democratico Ted Lieu della California ha twittato: “Gli americani asiatici sono americani. Alcuni di noi hanno prestato servizio attivo nelle forze armate statunitensi. Alcuni sono in prima linea nella lotta contro questa pandemia come paramedici e professionisti della salute. Alcuni sono giornalisti come [Jiang]. Smetti di dividere la nostra nazione ”.

Trump si è scontrato con Jiang prima ed è stato ampiamente criticato per aver attaccato giornalisti, tra cui donne di colore.

Martedì, CBS News ha dichiarato in una nota: “Sosteniamo pienamente Weijia Jiang, il team della Casa Bianca e tutti i giornalisti di CBS News. Il loro lavoro è fondamentale per la democrazia e promuove la comprensione del pubblico americano ogni giorno. "

L'epidemia di coronavirus è nata nella provincia cinese di Wuhan. Secondo i ricercatori della Johns Hopkins University nel Maryland, ci sono stati circa 4,3 milioni di casi in tutto il mondo e 287.000 morti.

Più di 80.000 sono morti negli Stati Uniti, ma Trump sta cercando di riaprire le economie statali chiuse, anche quando il suo principale consigliere per la salute pubblica avverte che farlo "provocherà solo sofferenze e morte inutili".

Il presidente e il suo governo hanno cercato di incolpare la Cina per la crisi, riferendosi al virus, noto come Sars-CoV-2, come il virus Wuhan o cinese.

Aides, tra cui il segretario di Stato Mike Pompeo e i sostenitori del presidente, hanno anche affermato senza offrire prove del fatto che il virus abbia avuto origine in un laboratorio del governo cinese. Gli esperti di salute di tutto il mondo trovano molto più probabile che il virus abbia avuto origine nei pipistrelli e abbia raggiunto l'uomo attraverso il consumo.

I gruppi per i diritti civili hanno espresso preoccupazione per i commenti di Trump sulla Cina e il virus e l'effetto che possono avere sul comportamento pubblico nei confronti delle minoranze.

Ad aprile, il vicedirettore legale dell'American Civil Liberties Union Cecillia Wang ha scritto che i tentativi di incolpare la Cina "corrono contro il parere dell'Organizzazione mondiale della sanità e dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie [quale prevenzione] che queste etichette portano a capri espiatori pericolosi e all'ignoranza diffusa quando sono strettamente necessarie informazioni accurate sulla salute pubblica.

"Diffondendo questa macchia, questi funzionari hanno favorito il razzismo e gli atti pubblici di molestie e violenza contro gli americani asiatici".

Fonte: Guardiano

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.