Il portavoce di Vladimir Putin ha diagnosticato un coronavirus

Il segretario stampa di Vladimir Putin è stato diagnosticato un coronavirus ed è in cura in ospedale.

"Sì, sono malato e sto ricevendo cure", ha detto martedì Dmitry Peskov alle agenzie russe. Ha detto che non vedeva Putin personalmente da più di un mese.

È stato il portavoce del presidente russo per quasi due decenni ed è visto come uno dei suoi più stretti consiglieri.

Anche il primo ministro russo Mikhail Mishustin ha Covid-19 ed è in cura in ospedale, nonostante sia abbastanza in forma per partecipare a una videochiamata del governo negli ultimi giorni. Anche due ministri hanno contratto il virus.

Durante il viaggio di Putin in un'ala di coronavirus a marzo, Peskov era l'unica persona dell'entourage del presidente a indossare una maschera. Da allora, Putin ha lavorato principalmente in un ufficio senza finestre nella sua residenza fuori Mosca e conduce la maggior parte degli affari del governo tramite collegamento video. Viene regolarmente testato per il coronavirus, hanno detto gli aiutanti.

Martedì è stato fotografato mentre incontrava personalmente Igor Sechin, stretto alleato e capo della compagnia petrolifera Rosneft. Nessuno dei due indossava una maschera, sebbene fossero seduti sul tavolo.

La stampa russa ha riferito che anche la moglie di Peskov, Tatiana Navka, ex campionessa olimpica di ghiaccio, era malata di coronavirus. Lei e Peskov sono in ospedale, ma i rapporti suggeriscono che nessuno dei due è in condizioni critiche.

La Russia ha più di 220.000 casi di coronavirus e il secondo tasso di crescita più alto del mondo dopo gli Stati Uniti. Lunedì Putin ha annunciato la fine di un blocco nazionale, ma ha affermato che i leader regionali rimarranno liberi di mantenere le restrizioni.

Mosca rappresenta oltre la metà delle infezioni in Russia e funzionari della città hanno affermato che resteranno in vigore restrizioni rigorose fino alla fine di maggio.

Fonte: Custode // Crediti immagine: Alexander Zemlianichenko / AP

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.