L'Interpol rilascia procura alla moglie del diplomatico americano, coinvolta in un incidente mortale

L'Interpol ha emesso un avviso di delega per Anne Sacoolas, moglie di un diplomatico degli Stati Uniti, ricercata in Gran Bretagna per un incidente mortale in un caso che ha causato attrito tra Londra e Washington, secondo quanto riferito da ITV lunedì.

"Un avvertimento rosso dell'Interpol è stato emesso ad Anne Sacoolas, 42 anni, moglie di un ufficiale dell'intelligence statunitense accusata di aver causato la morte del giovane motociclista Harry Dunn per guida pericolosa", ha dichiarato il giornalista ITV Adam Clark su Twitter.

Il sito web dell'Interpol afferma che un Red Notice è "una richiesta di forze dell'ordine mondiale per individuare e arrestare provvisoriamente una persona in attesa di estradizione, dimissioni o simili azioni legali". L'Interpol emette queste richieste su richiesta di un paese membro e non sono un mandato di arresto internazionale.

L'Interpol non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento sul rapporto.

Il servizio della Gran Bretagna della Procura della Corona non ha confermato il rapporto ITV, ma ha dichiarato in una dichiarazione che vuole ancora che Sacoolas venga processato in Gran Bretagna.

"Continueremo a fare tutto il possibile per garantire che ciò accada. Tuttavia, non possiamo dare spiegazioni su quali misure possono o non possono essere adottate, poiché ciò può compromettere l'efficienza operativa ”, ha affermato il portavoce.

Il portavoce del primo ministro britannico Boris Johnson ha ribadito le critiche agli Stati Uniti per il rifiuto di estradare Sacoolas, affermando che si trattava di una "negazione della giustizia" e che avrebbe dovuto tornare nel Regno Unito.

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha affermato che Sacoolas aveva un'immunità diplomatica e che l'estradarla avrebbe creato "un precedente straordinariamente preoccupante".

Il caso ha scatenato un intervento del presidente Donald Trump nell'ottobre dello scorso anno, quando ha ospitato i genitori di Dunn alla Casa Bianca e ha tentato, senza successo, di convincerli a incontrarsi con Sacoolas, senza dare preavviso di trovarsi nell'edificio.

Interrogato in merito al rapporto ITV, il ministero dell'Interno britannico ha dichiarato che qualsiasi trattativa con l'Interpol sarà gestita dalle forze di polizia locali per l'incidente. Questa forza di polizia locale non ha immediatamente risposto a una richiesta di commento.

Fonte: REUTERS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.