In Giappone, il cartone animato TV più antico del mondo ripeterà episodi dovuti a Covid-19

Milioni di telespettatori giapponesi del più antico programma televisivo di cartoni animati del mondo dovranno accontentarsi di ripetizioni a partire dalla prossima settimana dopo che la pandemia di coronavirus ha interrotto la produzione, ha detto oggi Fuji Television Network.

Trasmesso ogni domenica dal 1969, il programma "Sazae-san" presenta gli alti e bassi della casalinga giapponese suburbana Sazae e della sua famiglia, un nome familiare per molte generazioni. Potrebbe ancora attirare circa il 10% del pubblico, secondo alcune stime, con la sua pausa di 30 minuti alle 18:30. di domenica. (Sito web giapponese http://www.sazaesan.jp)

Il programma, adattato dai fumetti a quattro fotogrammi del compianto autore Machiko Hasegawa, è stato riconosciuto dalla Guinness World Records nel 2013 come la serie animata più longeva, un titolo che era già stato assegnato dall'organizzazione di registrazione al programma americano " I Simpson ".

Un portavoce di Fuji TV, un'unità di Fuji Media Holdings, ha dichiarato che i rappresentanti inizieranno la prossima settimana per la prima volta dal febbraio 1975, quando l'economia globale è stata massicciamente sconvolta da una crisi dei prezzi del petrolio.

Mentre il numero di casi confermati di coronavirus e decessi è stato basso in Giappone in alcuni confronti internazionali, l'economia giapponese - la terza più grande al mondo - è stata seriamente colpita dalle ripercussioni globali della pandemia e si prevede che sia entrata in una recessione. il secondo trimestre dell'anno.

All'inizio di questo mese, il governo ha esteso lo stato di emergenza del paese fino alla fine di maggio, come parte degli sforzi per arginare la diffusione del virus, prolungando le chiusure di molte aziende.

Sabato, la pubblicazione manga Big Comic ha dichiarato che la sua serie di implacabili hitman “Golgo 13” sarebbe stata la prima pausa nella sua storia di 52 anni, poiché le restrizioni sociali per contenere il virus rendono difficile produrre il cartone a mano.

Fonte: Reuters // Crediti immagine: REUTER / Issei Kato / File foto

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.