Cina: i giocatori di Animal Crossing usano parole chiave e intermediari per entrare nel mondo virtuale

I fan cinesi di Animal Crossing: New Horizons stanno pagando un premio alle console straniere e stanno cercando modi per aggirare i limiti imposti dalle autorità di regolamentazione locali in un gioco che è diventato un successo mondiale e un punto di riferimento politico.

Il gioco è diventato un bestseller globale poiché i suoi giocatori descrivono la capacità di creare versioni virtuali di se stessi e delle loro case e interagire con altri giocatori come una forma di evasione dal mondo reale dei blocchi di coronavirus, ma non è concesso in licenza per vendita sul mercato cinese. industria dei giochi regolamentata.

Per ottenere il gioco e sfruttarlo al massimo, i giocatori in Cina stanno pagando un premio fino al 50% per le console Switch sbloccate vendute all'estero e portate attraverso intermediari, ricevendo conti bancari esteri per pagare oggetti o pagare servizi per aumentare la velocità di Internet per accedere ai server di gioco stranieri.

“Penso che tutti siano così. Dopo un periodo di tempo, vorrai parlare con qualcuno, parlare con qualcuno o andare da qualche parte con qualcuno. Ma non ci sono molte opportunità durante questa epidemia ”, ha detto il tutor cinese Zhao Tianyu, che ha acquistato una console Switch sulla piattaforma di e-commerce Taobao di Alibaba da un venditore di terze parti a febbraio.

"Questo gioco è un modo di comunicare".

Gli analisti dicono che ha creato il più grande ronzio in Cina di tutti i giochi di fabbricazione straniera, e i giocatori hanno colto l'occasione per emulare scenari del mondo reale, imponendo controlli di temperatura e indossando maschere sulle isole virtuali create e persino creando poster patriottici con immagini del presidente Xi Jinping.

Ma alcuni aspiranti giocatori ora devono usare parole in codice per trovare Animal Crossing in vendita online dopo che l'attivista democratico di Hong Kong Joshua Wong ha usato il gioco per criticare Pechino, spingendo il giro di vite del continente sulle vendite illecite.

Il giocatore Liu Jici, 25 anni, ha dichiarato di giocare circa otto ore al giorno. “È come nella vita reale. Nonostante la quarantena, posso ancora uscire con i miei amici.

Nintendo ha dichiarato giovedì che Animal Crossing: New Horizons ha cambiato il record di 13,4 milioni di unità nelle prime sei settimane dopo il suo lancio a marzo, e che la crescente domanda per la sua console Switch ha contribuito al profitto del quarto trimestre dell'azienda. Società giapponese a triplicare.

Pirate Island

Nintendo ha venduto le console Switch in Cina al mercato locale dal dicembre dello scorso anno attraverso una partnership con il colosso cinese dei giochi Tencent, ma quelli contrassegnati con Tencent contengono un blocco server che impedisce ai giocatori di connettersi ai server esteri. .

Alcuni giocatori hanno detto a Reuters di aver inizialmente acquistato la versione di Tencent, pensando di poterla utilizzare per riprodurre le loro copie di Animal Crossing ottenute sul mercato grigio, ma in seguito hanno scoperto di non poterlo fare.

Lo stilista di Pechino Zeng Duanxuan ha dichiarato di aver pagato 2.100 yuan ($ 297) per una console stampata da Tencent all'inizio di quest'anno, ma ora lo vende perché non può essere utilizzato per riprodurre la sua copia del gioco.

“Ciò che mi ha attratto del gioco è che puoi chiamare amici a casa come nella vita reale, pescare e interagire con gli amici. Ora farò finta di non aver mai comprato questo Switch ", ha detto.

Rispetto alle versioni giapponesi delle console Switch, che sono state valutate da terzi fino a 4.000 yuan, le nuove stampe Tencent sono vendute a metà tanto quanto sulle piattaforme di e-commerce come Pinduoduo, con quasi nuove con prezzi ancora più bassi . su siti di vendita al dettaglio come Idle Fish.

Daniel Ahmad, analista della società di ricerca di giochi Niko Partners, ha dichiarato che Animal Crossing ha messo in mostra le facce di Tencent nel tentativo di promuovere la sua console nel più grande mercato di videogiochi del mondo.

"Questo porterà sempre i principali giocatori di console a importare prima le versioni del mercato grigio", ha affermato.

La National Press and Publishing Administration cinese, l'agenzia governativa incaricata di sovrintendere alla stampa e ai media online, e Tencent non ha risposto immediatamente alle richieste di commento. Nintendo ha rifiutato di commentare.

Punto di protesta

Ma c'è poca speranza che il governo cinese possa rilassare la sua posizione sul blocco del server o riavviare rapidamente la vendita di Animal Crossing in Cina, poiché il gioco è diventato un punto di riferimento politico dopo l'attivista democratico di Hong Kong Wong protestava contro il governo di Pechino. il territorio cinese.

Il mese scorso, Wong ha pubblicato uno screenshot della sua isola su Twitter decorato con uno striscione che diceva "Free Hong Kong, la rivoluzione ora". Poco dopo, le cartucce Animal Crossing e le relative merci a tema sono state rimosse dalle piattaforme di e-commerce del mercato grigio cinese.

Ora, i giocatori del continente devono cercare il gioco usando nomi in codice come "ramo di un albero maschio" e "pesca maschio di branzini" per trovare fornitori disposti a negoziare privatamente, e questo ha generato più frustrazione tra la maggioranza, che spesso dice fai solo attività banali e non politiche, come vestire i tuoi avatar da cartone animato o coltivare ortaggi.

"Se un gioco molto violento fosse stato bandito a livello internazionale, avrei capito", ha detto Zhao.

Tuttavia, alcuni giocatori cinesi hanno reagito ai post di Wong decorando la sua isola con slogan come "un paese, due sistemi, unisci la Cina", in riferimento alla politica di Pechino nei confronti di Taiwan e Hong Kong.

Da allora, Wong ha condiviso le foto della sua isola che mostravano le foto del presidente Xi e del capo dell'Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, a un falso funerale con un cartello che diceva "polmonite di Wuhan".

"Facciamo del nostro meglio per trasformare un'isola in un luogo di protesta", ha detto Wong a Reuters ($ 1 = 7,0757 renminbi cinesi)

Fonte: Reuters // Crediti immagine: REUTERS / Martin Pollard

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.