Enormi bombardamenti colpiscono Tripoli e minacciano l'approvvigionamento idrico

Un improvviso bombardamento ha scosso Tripoli domenica, quando Khalifa Haftar, ad est, ha combattuto durante la notte per un nuovo territorio nella periferia sud, dopo aver perso terreno di recente in città.

Oltre alla miseria dei residenti di Tripoli, il principale fornitore di acqua nel nord-ovest Líbia disse che uomini armati nel sud avevano invaso una delle sue strutture, riducendo l'offerta.

"Mio padre ha detto che dovremmo essere pronti a partire in qualsiasi momento ... la lotta della scorsa notte è stata più intensa che in qualsiasi altro momento", ha detto un residente del distretto di Abu Salim, vicino alla linea del fronte.

“Siamo partiti per sopravvivere, ma dove possiamo andare? ... saremo in strada. È inutile ", ha aggiunto il residente per telefono.

L'Esercito Nazionale della Libia (LNA) di Haftar ha cercato di catturare Tripoli per 13 mesi, ma quest'anno gli aiuti militari turchi al governo di accordo nazionale (GNA), riconosciuto a livello internazionale, hanno contribuito a riguadagnare terreno.

L'LNA, sostenuta dagli Emirati Arabi Uniti, dall'Egitto e dalla Russia, la scorsa settimana ha annunciato una nuova campagna aerea, ma il più grande bombardamento da allora è stato fatto con l'artiglieria.

Il mese scorso, le forze pro-GNA hanno recuperato un certo numero di città nel nord-ovest dell'LNA, ripristinando il controllo tra Tripoli e il confine tunisino.

Fecero anche due tentativi di impadronirsi della base aerea strategica dell'LNA al-Watiya, ma furono respinti e fatti avanzare verso la principale roccaforte nord-occidentale dell'LNA a Tarhouna.

Una fonte militare dell'LNA ha detto sabato che i combattimenti sono stati i più violenti finora. Le forze orientali hanno rapidamente conquistato Abu Salim.

I residenti di Tripoli hanno descritto il bombardamento come il peggiore finora, dopo settimane di combattimenti, mentre il GNA cerca di porre fine alla campagna di Haftar per prendere la capitale e spingere le sue forze fuori dal raggio di artiglieria.

Mitiga, l'unico aeroporto funzionante nella capitale libica, è stato colpito dai missili per il secondo giorno dopo che i bombardamenti di sabato hanno distrutto i serbatoi di carburante e spruzzato schegge in un aereo passeggeri in preparazione al decollo.

La missione delle Nazioni Unite in Libia ha condannato quelli che chiamava "attacchi indiscriminati", che secondo lei sono principalmente attribuibili alle forze pro-LNA. Il mese scorso ha dichiarato che l'LNA era responsabile dei quattro quinti delle morti civili nel primo trimestre del 2020.

La Turchia ha dichiarato domenica che considererebbe le forze di Haftar come "obiettivi legittimi" se gli attacchi ai suoi interessi continuassero.

La pressione dell'acqua a Tripoli stava già iniziando a diminuire domenica pomeriggio dopo che il Great Man Made River Project, la principale compagnia di approvvigionamento idrico, aveva affermato che uno dei suoi impianti nel sud era stato invaso da uomini armati.

Ahmed al-Deeb, capo del comitato occidentale, ha affermato che gli uomini avevano spento l'elettricità a causa della carenza di gas da cucina e della mancanza di denaro nelle banche locali e che gli anziani tribali stavano negoziando con loro per ripristinare il potere.

La National Oil Corporation di proprietà statale ha dichiarato la scorsa settimana che stava lavorando per fornire gas da cucina dal principale giacimento petrolifero di Sharara nel paese.

Fonte: Reuters // Crediti immagine: REUTER / Ismail Zitouny

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.