Il Venezuela prende 3 navi da combattimento colombiane

L'esercito venezuelano ha affermato di aver sequestrato tre navi da combattimento colombiane abbandonate che i soldati hanno trovato sabato mentre pattugliavano il fiume Orinoco, diversi giorni dopo che il governo aveva accusato il suo vicino di aver contribuito a un'invasione fallita.

In una dichiarazione, il Ministero della Difesa ha affermato che le barche erano equipaggiate con mitragliatrici e munizioni, ma non avevano equipaggio, aggiungendo che erano state scoperte come parte di un'operazione nazionale per garantire la "libertà e sovranità" del Venezuela.

Il ministero degli Affari esteri della Colombia non ha immediatamente risposto a una richiesta di commento.

Mercoledì scorso, la televisione di stato venezuelana ha trasmesso un video di interrogatorio di un ex soldato americano, in cui ha affermato che una compagnia di sicurezza della Florida lo aveva assunto per addestrare truppe dissidenti venezuelane in Colombia per un'operazione per prendere il controllo dall'aeroporto di Caracas e catturare il presidente Nicolas Maduro.

Le autorità hanno dichiarato di aver arrestato l'uomo, Luke Denman, insieme a un secondo cittadino americano e altri 11, mentre cercavano di entrare in Venezuela in barca dalla Colombia lunedì. Il governo ha detto che un tentativo di attacco separato il giorno precedente ha causato la morte di otto persone.

Maduro mercoledì ha accusato il presidente colombiano Ivan Duque di autorizzare l'operazione, che Duque ha negato.

Fonte: Reuters // Crediti immagine: REUTERS / Manaure Quintero

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.