Covid-19: le nazioni asiatiche e del Pacifico ritornano gradualmente alla normalità

I paesi della regione Asia-Pacifico hanno annunciato piani per riaprire con cautela gli affari mentre i governi di tutto il mondo si contendono il riavvio di economie devastate dalla pandemia di coronavirus.

Hong Kong, Corea del Sud e Australia ha promesso di riportare i loro residenti a scuola e lavorare nei prossimi giorni, poiché i tassi di infezione di Covid-19 diminuiscono. I mercati finanziari sono stati presi tra la preoccupazione per le economie dei crateri e la crescente tensione tra Stati Uniti e Cina e la prospettiva di riapertura di nuovi paesi per le imprese.

Martedì, il leader di Hong Kong, Carrie Lam, ha annunciato piani per riaprire scuole, cinema, bar e saloni di bellezza da venerdì, con le autorità che distribuiscono maschere riutilizzabili a tutti i 7,5 milioni di residenti. Hong Kong ha avuto 1.041 casi di coronavirus con quattro morti.

La mossa arriva dopo che l'economia del territorio, già danneggiata da mesi di protesta prima dell'epidemia di coronavirus, ha registrato il peggior declino registrato. Il PIL si è ridotto dell'8,9% su base annua nel primo trimestre, la più grande contrazione da quando sono iniziati i record nel 1974 e il quarto trimestre consecutivo in calo. Lam notò che era peggio di quanto vissuto durante la crisi finanziaria asiatica nel 1998.

Na Corea del Sud, che una volta era il paese più colpito al di fuori della Cina, il governo ha allentato le regole di esclusione sociale mercoledì e gli studenti torneranno a scuola a partire da lunedì. Il paese, con oltre 10.800 casi e 255 decessi, è stato considerato un esempio di come contenere il virus. Mercoledì, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie in Corea hanno riferito di due nuovi casi, entrambi importati, poiché il numero di nuove infezioni ha continuato a diminuire.

Il ministro dell'istruzione Yoo Eun-hae ha affermato che gli studenti delle scuole superiori, che si stanno preparando per gli esami altamente competitivi dell'università, torneranno a scuola il 13 maggio, con gli studenti più giovani che seguiranno le fasi di 20 maggio.

Gli studenti e gli insegnanti dovranno indossare una maschera, tranne durante i pasti, pulire i tavoli e osservare la distanza sociale mentre si spostano. Le scuole dovrebbero anche disinfettare regolarmente le loro strutture, condurre controlli di temperatura e riorganizzare i posti.

La stagione di baseball professionale della Corea del Sud è iniziata martedì, anche se le squadre giocano in stadi vuoti e il calcio continua venerdì.

A Thailandia, che ha visto 2.987 casi e 54 decessi, lunedì ha iniziato ad allentare le restrizioni alla circolazione e alle riunioni, consentendo a ristoranti, saloni di bellezza e mercati all'aperto di tornare al lavoro, purché vengano mantenute le distanze sociali e i proprietari svolgano controlli di temperatura.

Nel vicino Vietnam, che ha avuto 271 casi e nessun decesso, anche la vita sta gradualmente tornando alla normalità, ma l'economia, che dipende dal turismo per il 6% del suo PIL, deve affrontare enormi sfide.

Mercoledì il governo australiano ha dichiarato che stava cercando modi per riaprire gli affari chiusi a luglio, poiché il suo successo nel contenere l'epidemia di coronavirus gli ha permesso di concentrarsi sul tentativo di recuperare un milione di posti di lavoro persi da metà marzo.

Il Primo Ministro di Australia, Scott Morrison e i leader dello stato discuteranno i protocolli sanitari in una riunione del gabinetto nazionale venerdì che potrebbe consentire alle aziende di aprire in un "ambiente cupamente sicuro", con il governo che dice che l'arresto costa $ 4 miliardi all'economia a settimana.

"La lezione della storia ... è che più velocemente si riportano le persone al lavoro e fuori dalla disoccupazione, migliore è l'economia e le persone migliori", ha detto il tesoriere Josh Frydenberg alla televisione ABC.

Ci sarebbero tre fasi per allentare le restrizioni sulla distanza sociale dalle industrie interessate, con caffè, ristoranti e negozi al dettaglio tra i primi a cui è consentito riaprire. Ogni stato seguirà il proprio ritmo con l'obiettivo comune di riavviare la maggior parte delle sue economie entro luglio.

A Australia aveva meno di 7.000 casi confermati di coronavirus e rimanevano meno di 1.000 casi attivi. Novantasei persone sono morte nello scoppio.

La ripresa degli affari può anche coincidere con l'apertura del confine tra Australia e Nova Zelândia, creando quella che è stata definita la "bolla di viaggio" trans-tasman poiché i due paesi hanno ridotto significativamente i livelli e i tassi di infezione.

nostro EUA, l'amministrazione Trump sta anche spingendo per porre fine ai blocchi per concentrarsi sulla crescita economica, nonostante la nazione che guida il mondo in infezioni e decessi, e gli esperti avvertono che il peggio deve ancora arrivare. Il presidente Donald Trump ha escluso i briefing giornalieri della task force sui virus del coroner e ha messo da parte i suoi esperti medici, preferendo che i funzionari economici sollecitino pubblicamente gli Stati a riaprire.

Mercoledì, dopo le vacanze di primavera, gli indici azionari cinesi sono stati riaperti in territorio positivo, ma il mercato australiano ha perso lo 0,6% e le negoziazioni a termine hanno indicato un calo simile a Londra e New York nel corso della giornata. La Disney si è aggrappata a Wall Street, annunciando perdite di $ 1,4 miliardi nel primo trimestre, e la società di intrattenimento non aveva ancora alcuna indicazione di quando potesse riaprire i suoi redditizi parchi a tema in Europa e negli Stati Uniti. Airbnb, il sito web delle prenotazioni nazionali, ha dichiarato che stava tagliando 1.900 posti di lavoro in seguito alla crisi globale dei viaggi.

Fonte: Custode // Crediti immagine: Jérôme Favre / EPA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.