"Siamo stati in grado di rallentare la diffusione del virus", afferma Merkel

La Germania era un leader in Occidente nella lotta contro la pandemia e poi un leader nel riavvio graduale e calibrato della vita pubblica. Il cancelliere Angela Merkel ha avuto un messaggio di speranza per il Paese mercoledì: sta funzionando.

La Merkel ha annunciato la seconda grande fase di sospensione del blocco in Germania, una pietra miliare che, secondo lei, è stata resa possibile dal successo del Paese nel sollevare alcune restrizioni senza consentire la ripresa del virus. Durante quel periodo, le nuove infezioni si sono effettivamente attenuate.

"Abbiamo raggiunto l'obiettivo di ritardare la diffusione del virus", ha dichiarato il cancelliere dopo l'incontro con i capi dei 16 governi statali tedeschi.

"Penso che oggi possiamo dire che abbiamo alle spalle la prima fase della pandemia", ha aggiunto.

Nei prossimi giorni, ha detto, scuole, asili nido, negozi e ristoranti potrebbero riaprire e gli hotel continueranno fino alla fine del mese.

Questa è una buona notizia economica, non solo per i tedeschi, ma anche per l'Europa, che cerca la Germania, la sua più grande economia, per mostrare la via d'uscita dalla paralisi causata dalla pandemia.

Ma, come ha fatto prima, la Merkel ha avvertito che qualsiasi battuta d'arresto nel controllo del virus porterà alla reimposizione dei controlli. Se uno stato ha un aumento dei casi, Berlino può imporre restrizioni regionali.

La Germania ha fatto molti più test all'inizio dell'epidemia rispetto a qualsiasi altro grande paese occidentale e ha fatto più monitoraggio dei contatti. Ciò ha permesso alle persone infette ma asintomatiche di isolarsi prima e le persone malate di curarsi prima.

Questi sono alcuni dei motivi per cui il paese ha avuto un numero elevato di infezioni confermate, ma relativamente pochi decessi, circa 7.000. Due settimane fa, è diventato il primo grande paese occidentale ad iniziare a revocare il blocco.

Ma anche con la riapertura della Germania, le cose rimarranno tutt'altro che normali. Gli studenti andranno a scuola a turni alternati. La distanza sociale in pubblico rimarrà obbligatoria, così come l'uso di maschere in alcuni luoghi.

"Dobbiamo essere consapevoli del fatto che siamo ancora all'inizio della pandemia e continueremo a gestire il virus per molto tempo", ha affermato la Merkel.

Fonte: New York Times // Crediti immagine: Emile Ducke / The New York Times

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.