La nave dell'ospedale arriva a Los Angeles, in California, si prepara per una crisi ospedaliera

La nave dell'ospedale, Mercy, attraccò venerdì mattina al porto di Los Angeles, unendosi alla battaglia della California contro il coronavirus mentre lo stato si prepara a soddisfare i livelli di domanda di New York negli ospedali, possibilmente entro pochi giorni.

La misericordia è uno dei due supertanker che la Marina ha trasformato in un ospedale galleggiante. Solitamente impiegata per fornire assistenza in caso di catastrofe, la nave dispone di sale operative completamente attrezzate, strutture ospedaliere da 1.000 posti letto, laboratorio medico, farmacia e pista di atterraggio per elicotteri militari.

Parlando in una conferenza stampa pomeridiana, con sullo sfondo le navi della Marina Militare, il governatore della California Gavin Newsom ha dichiarato che Mercy era completamente attrezzata e operativa con 800 personale medico e 12 sale operatorie. Sarebbe pronto per iniziare a ricevere i pazienti il ​​più presto possibile, ha detto Newsom.

Il sindaco di Los Angeles Eric Garcetti, unendosi a Newsom alla conferenza stampa, ha dichiarato che la nave aumenterebbe di due terzi i letti ospedalieri disponibili a Los Angeles e diventerà il più grande ospedale della città.

La nave arrivò proprio mentre Los Angeles si stava preparando per un'ondata di casi simili a quelli che oggi stanno sovraccaricando gli ospedali di New York.

Stime prudenti indicano che la California avrà un numero comparabile di casi a New York tra 12 giorni, mentre i più aggressivi affermano che ciò può avvenire in cinque giorni, ha affermato Garcetti.

"In ogni caso, avremo medici che prendono decisioni atroci su come affrontare questo focolaio. Questo è il tasso di aumento che stiamo vedendo ora ", ha aggiunto il sindaco.

Ha detto che Mercy agirà come una "bolla libera da Covid-19", al servizio di pazienti estranei allo scoppio per liberare spazio in altri ospedali della città per cure intensive.

"Questa nave è piena di angeli in una città di angeli", ha detto Garcetti. "Qualsiasi letto non portato a Los Angeles significherà un altro letto per lo scoppio."

La nave dispone di 1.000 posti letto, che verranno utilizzati per il trattamento di pazienti non infetti dal coronavirus, nel tentativo di liberare letti ospedalieri per i malati. Foto: Mario Tama / Getty Images

L'ammiraglio della Misericordia ha affermato che la nave fungerà da "valvola di sicurezza" che consente ad altri ospedali di concentrarsi sul trattamento dei pazienti con Covid-19.

Mentre New York rimane il punto zero nella lotta contro il virus, con oltre la metà dei casi di coronavirus del paese, i casi in California sono in aumento. A partire da venerdì pomeriggio, oltre 4.500 casi sono stati confermati in tutto lo stato, con 1.400 nella sola Los Angeles.

Newsom ha affermato che lo stato deve aggiungere 50.000 letti d'ospedale per soddisfare la domanda prevista. Circa 30.000 di questi letti verranno dal sistema ospedaliero dello stato. I restanti 20.000 saranno riuniti da varie fonti, come la nave Mercy e gli ospedali da campo.

I leader statali che cercano rifugio per i senzatetto hanno individuato 4.666 camere d'albergo. Garcetti ha dichiarato che Los Angeles riceverà 637 rimorchi dalla Federal Emergency Management Agency da utilizzare come rifugio.

Venerdì Newsom ha anche annunciato un divieto temporaneo a livello statale di sfratti per coloro che hanno perso il lavoro o pagato a causa della crisi del coronavirus. L'ordine impedisce ai proprietari di sfrattare gli inquilini per non aver pagato l'affitto e corre fino al 31 maggio.

Gli inquilini sono ancora tenuti a pagare l'affitto dovuto e devono informare i loro proprietari per iscritto entro una settimana dal mancato pagamento, secondo l'ordine esecutivo del governatore.

Il coronavirus sta già scatenando il caos nell'economia degli Stati Uniti, con un effetto particolarmente impressionante sulla California, la quinta economia più grande del mondo. Newsom ha dichiarato questa settimana che oltre 1 milione di californiani hanno presentato domanda di disoccupazione dal 13 marzo.

Il dipartimento di disoccupazione dello stato ha visto 108.000 richieste di disoccupazione al giorno, ha aggiunto, in aumento rispetto alle 2.000 richieste in un giorno tipico prima della pandemia.

I 40 milioni di residenti dello stato hanno attualmente il blocco dell'ordine per lasciare le loro case solo per servizi ed esercizi essenziali, e il governatore ha esortato i californiani a continuare a osservare le linee guida sulla distanza fisica. Le autorità hanno chiuso spiagge e parcheggi in tutto lo stato, particolarmente affollato nei fine settimana, e Newsom ha chiesto ai residenti di fare la loro parte.

Fonte: Custode // Crediti immagine: Cpl Alexa M Hernandez / US Marine corps / AFP via Getty Images

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.