Trump firma un pacchetto di stimolo da $ 2,2 trilioni contro il Coronavirus

Venerdì, Donald Trump ha firmato una legge con il più grande pacchetto di stimoli economici nella storia degli Stati Uniti, un progetto progettato per accelerare l'assistenza federale ai lavoratori e alle imprese mentre la pandemia di coronavirus devasta l'economia e il sistema sanitario. .

Il Congresso ha agito con una velocità e un bipartitismo senza precedenti in un momento di crisi nazionale, negoziando la legge da $ 2,2 trilioni per diversi giorni in uno sforzo urgente.

"Siamo stati colpiti dal nemico invisibile e colpiti duramente", ha detto il presidente durante una cerimonia di firma alla Casa Bianca.

Guardando a fondo scala del pacchetto, ha dichiarato: "Non ho mai firmato nulla con una" T ".

L'Assemblea aveva precedentemente approvato il pacchetto con il voto vocale, dopo che i leader di entrambe le parti si erano riuniti per superare un tentativo repubblicano dell'ultimo minuto di ritardare l'approvazione.

Thomas Massie, del Kentucky, ha cercato di utilizzare una manovra procedurale per forzare un voto registrato e chiedere che i legislatori votino individualmente. Fu rovesciato da una dimostrazione unanime di forza, i dirigenti della Camera cercarono di evitare un voto registrato, così che i legislatori non furono costretti a tornare a Washington. Il dramma dell'ultimo minuto ha portato forti critiche bipartisan a Massie, dalla Casa Bianca in giù.

La legislazione prevede pagamenti diretti singoli di $ 1.200 per la maggior parte dei contribuenti e aumenterà sostanzialmente le indennità di disoccupazione. La misura crea anche un programma di prestiti da $ 500 miliardi per aziende, città e stati e un fondo da $ 367 miliardi per le piccole imprese.

Gli Stati Uniti hanno sovraperformato Cina e Italia nel numero di casi confermati di coronavirus e un record di 3,3 milioni di americani ha presentato domanda di disoccupazione. Il Senato ha approvato la misura con un voto straordinario da 96 a 0 mercoledì sera.

Venerdì, Trump ha rimproverato Massie, definendolo un "Grandstander di terza categoria" e "un disastro per l'America e il Grande Stato del Kentucky!"

“Vuole solo pubblicità. Non può fermarsi, solo rimandare, il che è pericoloso ... e costoso ", ha scritto Trump. "I lavoratori e le piccole imprese ora hanno bisogno di soldi per sopravvivere."

Trump ha anche elogiato l'ex segretario di Stato John Kerry, un bersaglio frequente della sua ira, per un tweet in cui si afferma che Massie "è stato positivo per essere un idiota".

In una serie di 11 tweet, Massie, un membro libertario dell'ultra conservatore House Freedom Caucus, ha spiegato la sua logica.

"La costituzione richiede che sia presente un quorum di membri per condurre affari in Aula", ha affermato.

"Al momento, milioni di americani essenziali della classe operaia devono ancora lavorare durante questa pandemia, come operai manifatturieri, professionisti sanitari, piloti, impiegati, cuochi / cuochi, autisti di consegna, meccanici e bidelli (solo per citare alcuni). Chiede troppo alla Camera di fare il suo lavoro, proprio come ha fatto il Senato? ”

Un appunto del sergente d'armi Paul Irving e l'assistente medico della Camera Brian Monahan suggeriva ai membri della camera le cui età comprese tra i 30 e gli 86 anni considerano di rimanere a casa. In un testo in grassetto e sottolineato, hanno scritto: “I membri devono usare estrema cura e deliberazione quando prendono la decisione di recarsi a Washington DC.

In precedenza, Massie ha respinto le preoccupazioni sul fatto che i legislatori dovessero tornare a Washington, osservando che ha optato per guidare e suggerendo che i colleghi inattivi potevano "chiedere un passaggio con un camionista".

I suoi colleghi erano furiosi. Almeno due membri della Camera sono risultati positivi al coronavirus, mentre altri attendono i risultati dei test o vengono messi in quarantena dopo aver contattato una persona infetta.

"Se hai intenzione di ritardare l'approvazione della legge di soccorso del coronavirus domani mattina, informa i tuoi 428 colleghi ADESSO, in modo che possiamo prenotare voli e spendere [più] $ 200.000 in denaro dei contribuenti per combattere la loro principale truffa, ma terribilmente sbagliato ”, il deputato del Minnesota Dean Phillips ha twittato giovedì sera.

Il repubblicano Fred Upton del Michigan ha guidato quasi 10 ore per "aiutare a portare questa cosa oltre il traguardo". Diversi legislatori negli stati occidentali hanno detto che sarebbero volati.

"Tenendo d'occhio", ha twittato il deputato della California Mike Levin. "C'è troppo in gioco e gli americani non possono più aspettare."

"Stasera sto saltando negli occhi rossi", ha twittato il deputato dell'Arizona Ruben Gallego, un democratico. "Grazie Massie."

Mentre la crisi si approfondiva in tutto il paese, con il bilancio delle vittime negli Stati Uniti che saliva a oltre 1.200, i legislatori condividevano un senso di urgenza. In più di tre ore di dibattito, iniziato venerdì mattina e diviso equamente tra repubblicani e democratici, i legislatori hanno fatto appelli appassionati per le loro comunità.

La deputata Haley Steves, una matricola democratica del Michigan, che ha guidato tutta la notte per arrivare a Washington, indossava guanti di lattice rosa per sottolineare i rischi che i professionisti medici dovevano combattere contro il virus.

Quando finì il suo momento di parlare, Stevens, il cui distretto alla periferia di Detroit fu devastato dalla diffusione della malattia e dalle conseguenze economiche, iniziò a gridare al presidente quando la licenziò.

"Mi innamoro di tutti gli americani che ora hanno paura", ha gridato, sollevando i guanti in aria quando la sedia presidenziale ha colpito il martello e altri membri si sono uniti alla mischia.

“Vedrai l'oscurità! Sarai spinto ", ha detto.

Pochi istanti dopo, la deputata del New York Alexandria Ocasio-Cortez, il cui stato è al centro dell'epidemia, ha tenuto un discorso appassionato sulle carenze del progetto.

"Perché la maggior parte del Senato ha combattuto?", Ha detto, le sue braccia che colpiscono l'aria con furia. “Uno dei maggiori aiuti alle imprese con il minor numero di corde possibili nella storia americana. Vergognoso! "

Al termine del dibattito, il sindaco Nancy Pelosi ha chiesto ai parlamentari di incontrarsi sul pavimento della Camera e nelle gallerie sopra, normalmente riservate al pubblico, al fine di garantire la distanza sociale.

Quando era il momento di votare, un clamoroso "Sì" echeggiò in tutta la camera. Massie era tra una manciata di "no" dissenzienti.

"Sono venuto qui per garantire che la nostra repubblica non morisse per consenso unanime", ha detto, chiedendo un voto per appello nominale. Con almeno 216 legislatori richiesti presenti, il martello si è rotto e la legislazione ha liberato la camera.

Fonte: Custode // Crediti immagine: Erin Schaff / EPA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.