L'Iran afferma che non fornirà la scatola nera dell'aereo incidente della Boeing

L'autorità aeronautica iraniana non consegnerà i registri di volo del jet Boeing 737-800 dell'Ucraina International Airlines che si è schiantato pochi istanti dopo il decollo da Teheran, uccidendo tutti i 176 passeggeri e membri dell'equipaggio, né al costruttore dell'aeromobile né alle autorità aeronautiche del Stati Uniti d'America.

L'annuncio del capo dell'Organizzazione per l'aviazione civile iraniana, Ali Abedzadeh, fa seguito all'avvio di un'indagine urgente sull'incidente del governo ucraino, che ha annullato in una precedente dichiarazione il licenziamento di un atto di terrore.

Annunciando sulla sua pagina Facebook che l'Ucraina avrebbe inviato un team di esperti in Iran più tardi mercoledì, il presidente Volodymyr Zelenskiy ha dichiarato: "La nostra priorità è stabilire la verità e i responsabili di questa terribile catastrofe".

Incidente sospetto

Gli eventi hanno alimentato l'incertezza sulle circostanze dello schianto, avvenuto poche ore dopo che l'Iran ha sparato una scarica di missili balistici di medio raggio alle basi utilizzate dalle forze statunitensi nel vicino Iraq per l'assassinio americano del potente generale iraniano Qassem Suleimani a Baghdad. il venerdì.

Commentando dopo la scoperta dei registratori di scatole nere sul luogo dell'incidente, Abedzadeh ha dichiarato: “Non consegneremo le scatole nere al produttore (Boeing) e agli americani. Non è ancora chiaro in quale paese verrà proiettata la scatola nera ", ha aggiunto.

"Questo incidente sarà indagato dall'organizzazione aeronautica iraniana, ma anche gli ucraini potrebbero essere presenti durante le indagini sull'incidente", ha aggiunto.

I giornalisti della Associated Press, arrivati ​​mercoledì sulla scena dell'incidente, hanno descritto i terreni coltivati ​​con detriti. I morti erano tra i pezzi rotti dell'aereo, i loro averi, tra cui lo spazzolino elettrico di un bambino, un animale impagliato, i bagagli e l'elettronica sparsi.

L'insistenza dell'Iran di non consegnare le scatole nere al Boeing deriva dalle accuse secondo cui almeno due aerei che erano stati originariamente fatti passare attraverso lo spazio aereo iraniano al momento degli attacchi missilistici iraniani alle basi in Iraq, avevano detto di girare o reindirizzato.

Il ministro degli Esteri ucraino Vadym Prystaiko ha dichiarato che a bordo c'erano 82 iraniani, 63 canadesi e 11 ucraini. I cittadini ucraini comprendevano due passeggeri e nove membri dell'equipaggio. C'erano anche 10 passeggeri svedesi, quattro afgani, tre tedeschi e tre britannici, ha detto.

Il volo PS752 dell'Ucraina International Airlines è scomparso dai tracker di volo pochi minuti dopo il suo decollo in ritardo da Teheran, apparentemente a causa di un incidente catastrofico che lo ha fatto esplodere in fiamme attraverso i terreni agricoli fuori città, con l'equipaggio incapace di emettere un avvertimento per il giorno dopo.

Il video amatoriale, che mostra presumibilmente gli ultimi momenti dell'aereo, sembrava mostrare un oggetto in fiamme nel cielo, spezzandosi prima di esplodere in fiamme arancioni all'orizzonte.

Attacco o incidente?

Il video è stato pubblicato sullo stesso sito web della Iranian State Student News Agency, che trasportava anche una fotografia della sezione alare dell'aereo precipitato, che secondo alcuni analisti sembra mostrare danni causati dalla penetrazione nell'aeromobile.

L'Ucraina International Airlines ha dichiarato di aver sospeso indefinitamente i voli per Teheran dopo lo schianto in seguito agli annunci di diverse altre compagnie aeree internazionali che avrebbero evitato lo spazio aereo iraniano e iracheno dopo aver allentato le tensioni tra USA e Iran.

"Era uno dei migliori aerei che avevamo, con un equipaggio incredibile e affidabile", ha detto Yevheniy Dykhne, presidente di Ukraine International Airlines, dopo un incidente.

Quando è iniziata l'indagine, il sito di condivisione delle informazioni sulla sicurezza aerea di OpsGroup, creato dopo che il volo MH17 delle compagnie aeree malesi si è schiantato in Ucraina nel 2014, ha invitato gli operatori ad agire con cautela fino alla causa dell'incidente. è stato istituito e ha lavorato sul presupposto che l'aereo era stato abbattuto.

In base alle regole dell'Organizzazione per l'aviazione civile internazionale, di cui fanno parte Iran, Ucraina e Stati Uniti, le indagini sugli incidenti aerei sono condotte dal paese in cui si è verificato l'incidente.

Funzionari iraniani hanno affermato di sospettare che un problema meccanico abbia rovesciato l'aereo Boeing 737-800 di tre anni e mezzo, una valutazione inizialmente concordata dalle autorità ucraine, ma in seguito ha rinunciato a offrire una causa mentre le indagini sono in corso.

Tra le speculazioni sulla causa dell'incidente, la terza negli ultimi mesi che ha coinvolto aerei passeggeri Boeing, gli esperti dell'aviazione civile hanno anche indicato il grande campo di relitti per suggerire che l'aereo si era improvvisamente rotto nell'aria.

Il 737-800 appartiene alla stessa famiglia, ma è diverso dall'aereo 737 Max 8, che è stato messo a terra da due incidenti mortali avvenuti entro sei mesi in Indonesia ed Etiopia nel 2018.

Il 737-800 funziona con un sistema software diverso da quello coinvolto in Max 8 arresti anomali.

L'aereo è stato riparato l'ultima volta due giorni prima dell'incidente, secondo la compagnia aerea.

Una squadra investigativa è stata inviata sul luogo dell'incidente al di fuori del sud-ovest di Teheran mercoledì mattina, ha detto la portavoce dell'aviazione civile Reza Jafarzadeh. Qassem Biniaz, portavoce del Ministero dei trasporti e delle strade iraniano, ha riferito all'agenzia di stampa statale Irna che il pilota sembrava aver perso il controllo dopo che un incendio ha colpito uno dei motori dell'aereo.

Hassan Rezaeifar, capo del comitato investigativo sugli incidenti aerei, ha dichiarato che il pilota non è stato in grado di comunicare con i controllori del traffico aereo a Teheran durante gli ultimi momenti del volo. Non ha fornito ulteriori dettagli.

Zelenskiy, che ha interrotto una visita in Oman dopo l'incidente, ha ordinato un'indagine e una verifica completa di "tutti gli aerei civili" nel paese.

"Il nostro compito è stabilire la causa dell'incidente del Boeing e fornire tutto l'aiuto necessario alle famiglie delle vittime", ha dichiarato Dmytro Razumkov, presidente del parlamento ucraino, in una dichiarazione di Facebook.

Il ministero degli Esteri del Regno Unito ha aggiunto che stava cercando urgentemente una conferma su quanti cittadini britannici fossero a bordo e avrebbe fatto tutto il possibile per sostenere le famiglie colpite.

Un testimone, Aref Geravand, ha detto ad AP che il pilota è stato in grado di guidare l'aereo verso un campo da calcio e lontano da una zona residenziale, dicendo: "Si è schiantato vicino al campo e in un canale d'acqua".

Fonte: Custode/The Associated Press

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.