La malattia misteriosa uccide dozzine di cani in Norvegia

Una misteriosa malattia ha colpito dozzine di cani in Norvegia, uccidendo almeno 25 e spingendo le autorità ad avvertire i proprietari di tenere i loro animali domestici avanti e lontani da altri canini fino a quando la causa non è stata stabilita.

Dieci cani si sono ammalati sabato e domenica, ha affermato l'autorità nazionale per la sicurezza alimentare, quattro dei quali sono morti. Sebbene la maggior parte dei casi si sia verificata nella capitale, Oslo, la malattia è stata segnalata in 14 delle contee 18 del paese, compreso l'estremo nord.

Secondo il quotidiano svedese GT, un cane in Svezia veniva anche curato in un ospedale veterinario dopo essere apparso in uno spettacolo nella città norvegese di Trondheim la scorsa settimana. Tutti i saloni in Norvegia sono stati cancellati questo fine settimana.

Il Kennel Club norvegese ha dichiarato che i proprietari erano così preoccupati per la diffusione della malattia durante il fine settimana che il loro sito Web è stato sottoposto alla tensione delle richieste di informazioni. Si stima che tra i cani 500.000 e 600.000 in Norvegia.

La malattia non diagnosticata era chiaramente "molto grave per i cani", ha detto il portavoce dell'autorità per la sicurezza alimentare Ole-Herman Tronerud all'emittente pubblica NRK. "Ma non sappiamo ancora se questo è contagioso o solo una serie di singoli casi."

Il direttore dell'emergenza e della sicurezza del Norwegian Veterinary Institute, Jorun Jarp, ha affermato che "è naturalmente allarmante che cani norvegesi sani muoiano così rapidamente. Questa è una situazione molto speciale; Non sono mai stato coinvolto in qualcosa di simile prima. "

L'istituto ha affermato di aver escluso la salmonella e il veleno per topi, e non crede nemmeno che la malattia - che provoca vomito grave e diarrea sanguinolenta acuta - sia dovuta a qualcosa nel cibo per cani.

"Abbiamo visto che molti tipi diversi di alimenti sono stati utilizzati su cani sottoposti ad autopsia e non abbiamo motivo di credere che sia la causa di un determinato alimento", ha affermato Jarp. "Stiamo studiando possibili cause virali, batteriche, fungine e parassitarie."

Una patologa veterinaria, Hannah Jørgensen, ha detto alle autorità di radiodiffusione che stavano lavorando sistematicamente e il più rapidamente possibile, ma il lavoro è stato "difficile perché finora non abbiamo trovato alcuna ovvia caratteristica comune nelle nostre analisi di laboratorio".

I cani che si ammalarono e morirono provenivano da "molti posti diversi nel paese e stanno bevendo e mangiando cose diverse", ha detto Jørgensen. "Al momento, non abbiamo risultati chiari dei test e quindi nessuna conclusione certa".

Fonte: Custode

In questo articolo

Partecipa alla conversazione

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.