Forte presenza della polizia alla marcia LGBT polacca dopo la violenza

La gente partecipa alla prima manifestazione "Equality Parade" della città a sostegno della comunità LGBT a Plock, Polonia, 10 Agosto 2019. Agencja Gazeta / Jedrzej Nowicki via REUTERS

Più di 1.000 persone hanno preso parte a una parata di orgoglio nella città polacca di Plock, protetta da una serie di poliziotti armati, mentre i diritti LGBT sono diventati un problema importante nella Polonia cattolica prima delle elezioni parlamentari di ottobre.

Il Partito di Giustizia e Giustizia della Polonia (PiS) ha reso l'ostilità per i gay un punto focale della sua campagna, rappresentando i diritti LGBT come una pericolosa idea straniera che mina i valori tradizionali.

Una parata di orgoglio nella città provinciale di Bialystok a luglio è stata segnata dalla violenza dopo che i manifestanti anti-gay hanno inseguito le persone per le strade e li hanno picchiati.

I critici affermano che PiS ha alimentato il sentimento anti-gay e ha contribuito a condurre la violenza contro la comunità LGBT in Polonia.

I manifestanti hanno camminato per le strade di Plock sventolando bandiere arcobaleno mentre erano circondati da truppe antisommossa, hanno mostrato immagini TV da TVN private.

I politici, incluso Robert Biedron, uno dei primi politici apertamente gay della Polonia che hanno lanciato il partito di sinistra Wiosna all'inizio di quest'anno, hanno preso parte alla marcia.

Un gruppo di contro-manifestanti si è riunito alla parata di Plock e ha urlato insulti omofobi, ma è stato impedito di interagire con i partecipanti alla parata dalla forte presenza della polizia.

Una portavoce della polizia di Plock ha detto a Reuters che c'erano circa i controfarmaci di 950 in totale e che due persone sono state arrestate.

Non ci sono stati incidenti gravi, ha aggiunto la portavoce, anche se ci sono stati alcuni scontri con la polizia, secondo le immagini televisive.

“Per molti anni in Polonia, poco è stato fatto per affrontare questa violenza. È tempo che questi crimini d'odio vengano puniti ”, ha detto Biedron in un discorso pre-marzo trasmesso su TVN.

Supporto elettorale

PiS ha mantenuto un sostegno costante nei sondaggi prima del voto di 13 di ottobre, nonostante un recente scandalo in cui l'ex presidente del parlamento polacco ha utilizzato aerei governativi per i viaggi privati.

Gli analisti affermano che le critiche di PiS ai diritti LGBT potrebbero essere una strategia per mobilitare la sua base rurale conservatrice.

Se domenica si svolgessero le elezioni parlamentari, l'43% dei polacchi voterebbe per il PiS, afferma il sondaggio, condotto tra 6 e 7 ad agosto.

La coalizione civica dell'opposizione accumulerebbe l'28%, mentre un blocco di sinistra di tre partiti, incluso il progressivo Wiosna, guadagnerebbe l'12%.

Membri della Chiesa cattolica polacca, visti come stretti alleati di PiS, hanno anche criticato i diritti LGBT nelle ultime settimane.

Marek Jedraszewski, uno dei più importanti cattolici della Polonia, all'inizio di questo mese ha confrontato gli attivisti per i diritti dei gay con gli ex leader comunisti in Polonia in un sermone per celebrare l'anniversario 75 dell'insurrezione di Varsavia.

Sabato, circa 3.000 persone si sono radunate a Cracovia per esprimere sostegno a Jedraszewski, ha detto a Reuters un portavoce della polizia di Cracovia.

I membri senior del parlamento del PiS, compresi i vicepresidenti del Senato e del Parlamento, erano tra quelli che pregavano fuori dalla Curia di Cracovia, ha detto la stazione radio privata Radio Zet.

All'inizio di questa settimana, centinaia di persone si sono radunate a Varsavia davanti alla nunziatura apostolica per protestare contro i commenti di Jedraszewski e chiedere le sue dimissioni.

Fonte: Reuters

Annunci

Lascia un commento:

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.