Capitale danese colpita dalla seconda esplosione in quattro giorni

I tecnici della polizia danese lavorano fuori da una stazione di polizia locale a seguito di un'esplosione a Copenaghen, in Danimarca, su 10 agosto 2019. Foto: Ritzau Scanpix / Philip Davali via REUTERS

Un'esplosione ha danneggiato una stazione di polizia a Copenaghen sabato, la seconda esplosione che ha colpito la capitale danese in quattro giorni.

Nessuno è rimasto ferito nell'esplosione fuori da una piccola stazione di polizia senza pilota nella zona di Norrebro vicino al centro città, ha affermato l'ispettore capo della polizia Jorgen Bergen Skov.

Martedì, una persona è stata leggermente ferita in un'esplosione fuori dall'ufficio dell'Agenzia delle Entrate danese, in cui la polizia ha dichiarato che si è trattato di un attacco deliberato.

Skov ha detto che anche l'esplosione di sabato è stata un atto deliberato, ma è troppo presto per dire se le due esplosioni sono collegate.

"Questo non è stato un incidente ma un atto deliberato", ha detto Skov, aggiungendo che mentre le indagini erano ancora in corso, nulla ha suggerito che fosse legato al terrore.

"Questi erano attacchi agli edifici, non alle persone", ha detto. "Ma è troppo presto per dire qualcosa sul perché."

La polizia stava cercando un uomo visto scappare dalla scena dell'esplosione, ha detto.

Attacchi o violenze gravi sono rari nel paese nordico di 5,7 milioni di persone che si vantano di una reputazione di sicurezza e tolleranza sociale.

Fonte: Reuters

Annunci

Lascia un commento:

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.