Un uomo di 59 è stato arrestato per aver creato una minaccia incendiaria contro un museo centrale in Giappone che mostrava una statua che simboleggiava le cosiddette donne di conforto durante la guerra, ha detto la polizia.

Shuji Hotta, un camionista che vive nella prefettura di Aichi, ha ammesso di aver inviato la minaccia all'inizio di questo mese agli organizzatori del festival d'arte Aichi Triennale 2019, ha detto la polizia mercoledì.

La mostra intitolata “After 'Freedom of Expression?'”, Che conteneva una statua che simboleggiava le donne costrette a lavorare nei bordelli militari giapponesi durante la guerra, fu rimossa dopo una serie di proteste e minacce.

La questione delle donne di conforto - un eufemismo usato per riferirsi a quelle reclutate principalmente da altri paesi asiatici per fornire sesso ai soldati giapponesi durante la seconda guerra mondiale - è stata una delle principali contese nel deterioramento delle relazioni Giappone-Corea del Sud. . peggior livello negli ultimi anni a causa della storia di guerra e problemi commerciali.

Il messaggio fax scritto a mano minacciava di incendiare il museo con la benzina, confrontando il recente incendio in uno studio di Kyoto Animation Co, ha detto la polizia.

Hotta è emersa come sospetta dopo che le riprese di una telecamera di sicurezza in un minimarket locale hanno mostrato che stava usando un fax nelle prime ore del mattino di 2 ad agosto, hanno detto.

Fonte: Kyodo

Annunci

Lascia un commento:

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.