Operatori degli arresti negli Stati Uniti di "turismo della gravidanza", collegati per la prima volta alla Cina

Tre persone sono state arrestate con l'accusa di gestione di società di "turismo di nascite" che hanno servito i clienti cinesi nel sud della California giovedì. È la prima volta che le accuse penali sono state fatte in una corte federale statunitense per la pratica, secondo Thom Mrozek, portavoce dell'ufficio del procuratore degli Stati Uniti.

I "turisti della nascita" viaggiano in paesi stranieri per partorire, in modo che i loro figli acquisiscano la cittadinanza di quel paese. Negli Stati Uniti, il principio legale di jus soli conferisce automaticamente la cittadinanza ai bambini nati sul suolo americano. Altri paesi, tra cui Svizzera e Giappone, non concedono automaticamente la cittadinanza a meno che uno o più genitori siano anche cittadini.

Le tre persone in custodia non avevano fatto commenti al momento della pubblicazione. Tutti sono stati accusati di "cospirazione per commettere frodi in materia di immigrazione, riciclaggio di denaro internazionale e furto di identità", secondo la dichiarazione DOJ.

Le accuse nascono da un'invasione di decine di "alberghi di maternità" in 2015 generalmente appartamento di alto livello in cui le madri avrebbero pagare tra i $ 15 mille e $ 50 mila a partorire negli Stati Uniti, secondo una dichiarazione del tempo . Immigration and Customs Enforcement (ICE).

Marketing

Il Dipartimento di Giustizia afferma che le operazioni di turismo alla nascita hanno annunciato l'accesso a "la nazionalità più attraente", "l'aria migliore" e meno inquinamento; 'priorità per i lavori nel governo degli Stati Uniti'; maggiori risorse educative, tra cui "educazione scolastica elementare gratuita"; "una situazione politica più stabile"; e il potenziale per "ricevere i sussidi per l'integrazione senior mentre si vive all'estero". "

Le accuse sostenevano che le aziende istruivano le donne a indossare "abiti larghi che potessero nascondere le loro gravidanze" mentre entrano nell'immigrazione degli Stati Uniti.

"Questi casi rivendicano una vasta gamma di schemi criminali che hanno cercato di sconfiggere le nostre leggi sull'immigrazione - leggi che accolgono i visitatori stranieri purché siano vere sulle loro intenzioni di entrare nel paese", ha detto l'avvocato americano Nick Hanna.

"Le dichiarazioni degli operatori di questi centri di nascita mostrano disprezzo per gli Stati Uniti, mentre attirano i clienti con il potere e il prestigio della cittadinanza americana ai loro figli. Alcuni dei ricchi clienti di queste imprese hanno mostrato un palese disprezzo per gli Stati Uniti, ignorando gli ordini del tribunale che ordinavano loro di rimanere nel paese per aiutare nelle indagini e di lasciare fuori le loro fatture ospedaliere non pagate. "

Crimine multimilionario

In totale, il Dipartimento di Giustizia ha emesso indennizzi accusati 19 persone. Li Dongyuan, anni 41, che è stato uno dei tre prigionieri, è accusato dal Dipartimento di Giustizia di aver ricevuto milioni di $ 3 nei trasferimenti bancari internazionali della Cina in soli due anni, che servono più di 500 clienti cinesi del turismo nascita.

L'accusa dettaglia le comunicazioni che presumibilmente Li aveva sul rimborso di un biglietto perché un cliente ha scoperto che il suo bambino era una ragazza e "suo marito ha abortito per lei".

Gli altri due imputati arrestati, Michael Wei Liu Yueh, anni 53, e Jing Dong, di 42 anni, sono accusati di operare una società denominata Happy Baby USA Inc., la carica clienti "VIP" di fino a $ 100.000.

L'accusa sostiene inoltre che Liu e Dong hanno utilizzato diversi conti bancari 14 per ricevere più di $ 3,4 milioni in trasferimenti elettronici internazionali in Cina durante 2013 e 2014.

I procuratori federali hanno anche aperto la carica di persone 16 che sarebbero fuggite e ora sono considerate fuggiasche. Tutti sono collegati a presunte società di turismo di nascita della California del Sud che servono clienti cinesi prevalentemente ricchi.

Tra gli imputati di 16 che si ritiene siano fuggiti, uno disse agli agenti federali che il suo investimento nel turismo alla nascita era "scambio monetario" perché aveva più di $ 10 milioni nei suoi conti bancari in Cina, secondo il Dipartimento di Giustizia.

Fonte: CNN

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *