I ministri elogiano il patto commerciale del Pacifico in Cile

I ministri del commercio e i funzionari di Singapore, Giappone e Nuova Zelanda stanno evidenziando i benefici per i loro paesi di un accordo commerciale sulla costa del Pacifico formato dopo che il presidente Donald Trump ha lasciato il partenariato transpacifico.

Quando Trump ha respinto la Trans-Pacific Partnership dopo l'insediamento su 2017, le restanti nazioni 11 hanno cambiato il patto per permettere che avesse effetto senza la partecipazione di Washington. Hanno creato il Global Progressive Transpacific Partnership, o CPTPP, che è entrato in vigore lo scorso anno.

In Cile, i ministri hanno detto giovedì che nel primo trimestre il patto ha aumentato le esportazioni e aumentato le aspettative per la crescita economica. I funzionari parteciperanno ad una riunione di cooperazione economica Asia-Pacifico.

Il vice ministro degli esteri giapponese, Kiyoto Tsuji, ha dichiarato che con l'approvazione del CPTPP, l'economia del suo paese dovrebbe aumentare il 1,5%, mentre il ministro del commercio neozelandese David Parker ha dichiarato che il commercio del suo paese con il Giappone è cresciuto il 25%. 8,4%

Chan Chun Sing, ministro del commercio e dell'industria di Singapore, ha affermato che l'accordo "è una parte importante del commercio internazionale ... per resistere al protezionismo".

Fonte: The Associated Press

Annunci

Lascia un Commento