L'ex re belga è stato multato $ 5.000 al giorno fino al test di paternità

Un tribunale belga ha stabilito che Albert II, ex re del Belgio, verrà multato € 5.000 ($ 5.600) ogni giorno fino a quando non eseguirà un test del DNA per determinare se è il padre di un bambino durante un caso sospetto.

Delphine Boel, artista e scultore belga, sostiene che il re abbia avuto una relazione con sua madre, Sibylle of Selys Longchamps, e che abbia avuto la sua nascita in 1968.

Alberto sposò Paola Ruffo di Calabria, in seguito Regina Paola del Belgio, in 1959. Divenne il re in 1993. In 2013, negli anni 79, ha abdicato al trono in favore di suo figlio Philippe, rivendicando preoccupazioni sulla sua età e sulla sua salute.

Quello stesso anno, Boel lanciò una causa per vedere l'ex re riconosciuto come suo padre.

In ottobre 2018, la Corte d'appello di Bruxelles si è pronunciata a suo favore e ha ordinato ad Albert di sottoporsi a un test del DNA, ma finora non l'ha fatto.

Albert deve ora sottoporsi a una prova da un esperto forense designato dal tribunale o affrontare una multa, la corte d'appello ha deciso giovedì.

Su richiesta di Boel, il risultato del test del DNA verrà mantenuto confidenziale fino al completamento del processo legale. Il suo avvocato, Marc Uttendeleele, ha detto all'agenzia di stampa AFP che "ha suggerito questa opzione per calmare la situazione e prevenire una tempesta mediatica".

"Non posso immaginare per un secondo che non si sottoponga al test", ha detto Uyttendaele. L'avvocato di Albert, Guy Hiernaux, ha detto alla CNN che l'ex re è "fuori dal paese" di domenica e non ha ancora risposto alla sentenza.

"Ci terremo probabilmente in contatto lunedì o martedì per discutere ulteriormente", ha detto Hiernaux.

"Penso che accetterà il test perché sarà confidenziale, quindi non c'è motivo per non farlo", ha aggiunto. "È stata la sua posizione fin dall'inizio che il test del DNA era prematuro, ma non ha mai rifiutato di farlo. Ma abbiamo dovuto aspettare questo verdetto prima di fare il test del DNA. "

Se Albert dimostra di essere il padre, Boel avrebbe il diritto di usare il nome di Delphine Van België, e per decreto reale potrebbe anche prendere il titolo di principessa.

Fonte: CNN

Annunci

Lascia un Commento