Le Filippine stanno invitando il suo ambasciatore e consoli in Canada per il fatto che Ottawa non rispetta la scadenza per il richiamo dei camion della spazzatura che i funzionari filippini affermano essere stati mandati illegalmente nelle Filippine anni fa, hanno detto oggi i funzionari.

Il ministro degli Esteri Teodoro Locsin Jr. ha twittato che le Filippine "manterranno una ridotta presenza diplomatica in Canada fino a quando i loro rifiuti non arriveranno lì". Il movimento è l'ultima tensione nelle relazioni filippine con il Canada sotto il presidente Rodrigo Duterte.

Duterte ha minacciato il mese scorso di inviare con la forza i contenitori della spazzatura in Canada e di scaricarne alcuni nella sua ambasciata a Manila se i funzionari canadesi non avessero accettato la spazzatura. Successivamente, le autorità hanno fissato la scadenza per l'incontro tra 15 e il mese di maggio.

Locsin ha detto nel suo tweet che le lettere venivano inviate per richiamare l'ambasciatore e i consoli filippini in Canada e che erano attesi a Manila dopo circa un giorno.

"Questo promemoria dimostra che siamo molto seri nel chiedere loro di recuperare la spazzatura, altrimenti interromperemo i rapporti con loro", ha detto il portavoce salvadoregno Salvador Panelo in una conferenza stampa.

Almeno i contenitori per rifiuti domestici 103, comprese bottiglie e sacchetti di plastica, giornali e pannolini, sono stati spediti in lotti dal Canada alle Filippine da 2013 a 2014. La maggior parte dei container rimane in due porti a Manila e a nord del sub-porto, provocando proteste. di attivisti ambientali. Funzionari filippini hanno dichiarato di essere stati falsamente dichiarati da un'azienda privata come rifiuti di plastica riciclabile e hanno chiesto al Canada di rimuovere la spazzatura.

Duterte ha sollevato la questione della spazzatura in un discorso del mese scorso, mentre i funzionari di entrambi i paesi stavano già discutendo una soluzione al problema. Il presidente volatile ha detto che era pronto a "dichiarare guerra al" Canada in materia.

"Voglio una barca preparata. Dirò al Canada, forse la prossima settimana, che è meglio tirare fuori questa cosa o vado in Canada e buttare la spazzatura lì ", ha detto Duterte, aggiungendo che avrebbe chiesto alle autorità canadesi di" preparare una grande accoglienza ".

"Festeggia perché la tua spazzatura sta tornando a casa", ha detto. "Mangia se vuoi."

Il governo canadese ha dichiarato attraverso la sua ambasciata a Manila, dopo le provocazioni di Duterte, che "è fortemente impegnato a lavorare con il governo filippino per affrontare questo problema".

Fonte: The Associated Press

Annunci

Lascia un commento:

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.