Detenuti canadesi accusati di spionaggio in Cina

I due cittadini canadesi detenuti in Cina per accuse di spionaggio sono stati arrestati formalmente in una mossa che potrebbe ulteriormente aggravare le relazioni tra i due paesi.

Le autorità cinesi hanno accusato Michael Kovrig e Michael Spavor di aver rubato segreti di stato a un'organizzazione straniera, un'accusa seria che nei suoi casi più estremi potrebbe portare alla pena di morte.

Per mesi, il Canada ha chiesto la liberazione di Kovrig e Spavor, condannando quelle che secondo le autorità sono fragili accuse contro i due uomini.

Kovrig, ex diplomatico, e Spavor, un imprenditore che guidava spesso tour in Corea del Nord, sono stati detenuti dalle autorità cinesi nel dicembre dello scorso anno. Per mesi, i due sono stati tenuti in detenzione senza l'accesso a un avvocato e hanno ricevuto una visita consolare al mese. Non vi è alcuna indicazione su quando i due saranno formalmente accusati o andranno in giudizio.

I manifestanti di Vancouver chiedono la liberazione dei canadesi Michael Spavor e Michael Kovrig. Foto: Jason Redmond / AFP / Getty Images

"Il Canada condanna fermamente la sua detenzione arbitraria condannando la sua detenzione arbitraria in 10 a dicembre", ha detto in una nota il Dipartimento per gli Affari Esteri canadese. "Ribadiamo la nostra richiesta che la Cina rilasci immediatamente Mr. Kovrig e Mr. Spavor."

Gli arresti formali dei due sono ampiamente considerati come una rappresaglia per il sequestro da parte del Canada del Huawei CFO Meng Wanzhou all'aeroporto di Vancouver in 1 dicembre. L'esecutivo delle telecomunicazioni sta lottando con il processo di estradizione negli Stati Uniti, dove funzionari statunitensi dichiarano di aver commesso una frode. La Cina ha immediatamente chiesto la sua liberazione dopo l'arresto e ha seguito da vicino le apparizioni della corte.

In mezzo alla pressione dei pari, Ottawa ha ripetutamente affermato che il sistema giudiziario canadese è immune alle interferenze politiche.

Giovedì, un portavoce del ministero degli Esteri cinese ha emesso un linguaggio simile per confutare le frustrazioni del Canada con le prigioni di Kovrig e Spavor.

"Abbiamo sempre agito in conformità con la legge, e speriamo che il Canada non faccia commenti irresponsabili sulla costruzione legale e sul trattamento giudiziario della Cina", ha detto Lu Kang in una conferenza stampa.

L'escalation delle accuse contro Spavor e Kovrig è l'ultima di una lista crescente di azioni ostili prese dal governo cinese contro il Canada. Robert Schellenberg, cittadino canadese, sta affrontando la pena di morte per accuse di traffico di droga - un'accusa che è stata riapplicata dopo l'arresto di Meng. La Cina ha anche preso di mira l'industria canadese di canola da miliardi di dollari, chiudendo efficacemente tutte le importazioni di olio di colza canadese.

Nelle ultime settimane, il Canada ha aumentato la pressione sui suoi alleati per aiutare i due uomini. A 9 di maggio, il primo ministro canadese Justin Trudeau ha parlato con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump sulle "relazioni con la Cina, inclusa la detenzione arbitraria di due cittadini canadesi in Cina e gli sforzi continui del Canada per garantire il loro rilascio. " ha detto in una dichiarazione.

Gli Stati Uniti, tuttavia, rimasero chiusi in negoziati tesi con la Cina. Mercoledì sera, Trump ha firmato un ordine esecutivo che dichiara un'emergenza economica nazionale - una misura che blocca efficacemente la tecnologia di telecomunicazioni Huawei del paese.

Fonte: The Guardian

Annunci

Lascia un Commento