La polizia migliora l'educazione alla sicurezza stradale per i bambini

Lo Yomiuri Shimbun

La polizia sta rafforzando l'educazione al traffico per i bambini in quanto intensifica gli sforzi per sensibilizzare gli automobilisti nel tentativo di proteggere i pedoni dagli incidenti stradali dopo che un'auto ha colpito un gruppo di bambini e ne ha uccisi due a Otsu la scorsa settimana .

Uno specialista esperto di problemi del traffico afferma che incidenti simili sono comuni, aggiungendo che chiunque potrebbe causare tali incidenti.

In Wakae scuola dell'infanzia in Higashiōsaka nella prefettura di Osaka, nel pomeriggio di Lunedi, circa 10 agenti della polizia provinciale Kawachi dipartimento di polizia hanno insegnato i bambini ei loro genitori a camminare sulle strisce pedonali .

Nao Yoshimoto, madre di 38 anni la cui figlia 4 anni frequentava la scuola materna, ha detto che l'incidente di Otsu non è "un problema di un'altra persona".

"Guarderò con più attenzione quando andrò con mio figlio", disse.

Dopo l'incidente a Otsu, la polizia prefetturale di Osaka ha incaricato tutte le sue agenzie di accertare con urgenza se vi sono dei pericoli nelle rotte percorse dai bambini delle scuole materne e dai loro insegnanti.

"La polizia ha informazioni sugli incidenti su ogni strada. È importante lavorare per capire le condizioni del traffico locale e agire ", ha detto un alto funzionario della polizia cittadina.

Mentre le campagne sulla sicurezza del traffico primaverile sono iniziate per coincidenza sabato in tutto il paese, altre aree hanno adottato misure per proteggere i bambini dagli incidenti stradali.

Nella prefettura di Fukui, gli ufficiali della stazione di polizia di Tsuruga e gli ufficiali della prefettura di Tsuruga hanno percorso i percorsi che i bambini di un asilo municipale hanno intrapreso per individuare potenziali rischi.

Secondo il white paper del governo sulla sicurezza del traffico, i pedoni rappresentano circa il 40% dei decessi totali nel paese, in particolare oltre il 20% in paesi avanzati come gli Stati Uniti, la Francia e la Germania.

Seiji Abe, professore all'Università di Kansai, specializzato in studi sui trasporti, ha dichiarato: "Accidenti come quelli di Otsu possono accadere ovunque".

Fonte: Jiji Press

Annunci

Lascia un commento:

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.