Un uomo si prepara per la conferenza stampa da Retailing Co., presso la nuova sede della società chiamata UNIQLO CITY TOKYO, a Tokyo, in Giappone, marzo 16, 2017. REUTERS / Issei Kato

I dati dei clienti 460.000 sono trapelati dai siti Web Uniqlo e GU

Fast Retailing Co ha informato che le informazioni personali degli account dei clienti 461.091 dai siti Web dei propri marchi Uniqlo e GU potrebbero essere trapelate attraverso l'accesso non autorizzato.

L'operatore dei due marchi fast-fashion ha dichiarato che i due siti di negozi online sono stati compromessi tra 23 ad aprile e 10 a maggio e che i nomi dei clienti, gli indirizzi, i numeri di telefono e i dati delle carte di credito potrebbero essere trapelati.

Non ci sono segnalazioni di informazioni utilizzate da terzi, ha detto la società.

La vendita al dettaglio veloce ha adottato misure per bloccare l'accesso non autorizzato e invalidare le password per gli account interessati. Ha anche chiesto a tutti i clienti interessati di reimpostare le loro password per accedere ai negozi online dell'azienda.

L'operatore del negozio di abbigliamento casual ha affermato che i numeri di identificazione e le password precedentemente trapelate da altri operatori del sito potrebbero essere stati utilizzati in accesso non autorizzato.

"Ci scusiamo con i nostri clienti e ci impegniamo a impedire che ciò accada di nuovo", ha dichiarato la società in una nota.

Fonte: Kyodo

Annunci

Lascia un Commento