Un oggetto dal descritto il portavoce della spedizione Cinque Deeps Mariana del "artificiale" è illuminato in alto a destra dalla luce del sottomarino DSV fattore limitante sul pavimento del del Pacifico Fossa delle Marianne, in un'immagine senza data ancora da video rilasciato il Discovery Channel May 13, 2019. Atlantic Productions for Discovery Channel / Handout tramite REUTERS. EDITOR DI ATTENZIONE: QUESTA IMMAGINE È STATA FORNITA DA UN TERZO PARTE. NESSUN ARCHIVIO. NESSUN RISALITA. CREDITO OBBLIGATORIO.

Immondizia trovata in profondità nell'oceano in immersioni subacquee più profonde

Nell'immersione più profonda mai compiuta da un essere umano all'interno di un sottomarino, un investitore ed esploratore del Texas ha trovato qualcosa che avrebbe potuto trovare nei bassifondi di quasi tutte le strade del mondo: spazzatura.

Victor Vescovo, un ufficiale di marina in pensione, ha detto che ha fatto la scoperta inquietante mentre scendeva quasi di metri 10.928 in un punto del fossile Mariana dell'Oceano Pacifico, che è il posto più profondo sulla Terra. Le sue immersioni erano inferiori di 16 rispetto alla precedente discesa in trincea più profonda di 1960.

Vescovo trovò specie sconosciute mentre visitava luoghi che nessun essere umano aveva mai visto prima. In un'occasione, ha trascorso quattro ore nel pavimento trincea, vedendo la vita marina che va da antropoidi simili con gamberi con le gambe lunghe e le antenne al "maiale-pesce" traslucido, come un cetriolo di mare.

Vide anche oggetti angolari fatti di metallo o plastica, uno di loro scritto.

"E 'stato molto deludente vedere l'evidente contaminazione umana dal punto più profondo dell'oceano", ha detto Vescovo in un'intervista.

I rifiuti di plastica hanno raggiunto proporzioni epidemiche negli oceani del mondo, con una stima di 100 milioni di tonnellate scaricate oggi, secondo le Nazioni Unite. Gli scienziati hanno trovato grandi quantità di microplastiche nelle viscere dei mammiferi oceanici come le balene.

Vescovo sperava che la sua scoperta della spazzatura nelle Fosse di Marianas avrebbe sollevato la consapevolezza dello sfratto negli oceani e avrebbe costretto i governi a stringere i regolamenti esistenti oa metterli in pratica.

"Non è un grande insieme di raccolta dei rifiuti, anche se è trattato come tale", ha detto Vescovo degli oceani del mondo.

Nelle ultime tre settimane, la spedizione ha effettuato quattro immersioni nel fossile di Marianas nel suo fattore limite di DSV, raccogliendo campioni biologici e di roccia.

Era la terza volta che gli esseri umani si tuffavano nel punto più profondo dell'oceano, noto come Challenger Deep. Il cineasta canadese James Cameron è stato l'ultimo a visitare 2012 sul suo sottomarino, raggiungendo una profondità di metri 10.908.

Prima dell'immersione di Cameron, la prima spedizione al Challenger Deep è stata fatta dalla US Navy di 1960, raggiungendo una profondità di metri 10.912.

Fonte: Reuters

Annunci

Lascia un Commento