Una nave affondata è vista vicino all'isola di Kunashir, una delle quattro isole conosciute come Southern Kuriles in Russia e nei Territori del Nord in Giappone, dicembre 20, 2016. REUTERS / Yuri Maltsev

Il legislatore esce a causa di commenti sulla possibile guerra con la Russia

Un parlamentare dell'opposizione ha detto oggi che si dimetterà dal suo partito tra le crescenti critiche sui suoi commenti sul fatto che il Giappone potrebbe intraprendere una guerra con la Russia per riprendere il controllo di un gruppo di isole al centro di una disputa territoriale.

Hodaka Maruyama, membro della Camera dei rappresentanti, lascia il Japan's Innovation Party, dopo aver chiesto a un gruppo di ex isolani di sostenere una guerra con la Russia.

Il sindaco di Osaka Ichiro Matsui, che guida il partito, ha detto ai giornalisti che Maruyama dovrebbe dimettersi da legislatore. Ha anche detto che il partito sta prendendo in considerazione l'idea di espellere Maruyama, 35 anni, invece di accettare la sua lettera di dimissioni.

"Mi dispiace per il popolo russo", ha detto Matsui, aggiungendo che vuole scusarsi con il governo attraverso le rotte diplomatiche, sottolineando che i commenti potrebbero avere un impatto negativo sui negoziati territoriali tra Tokyo e Mosca.

Il primo ministro Shinzo Abe, che ha fatto del ritorno delle isole una delle sue massime priorità, cerca una svolta nei suoi colloqui con il presidente russo Vladimir Putin.

Yoshihide Suga, il segretario generale del gabinetto, ha descritto le osservazioni di Maruyama fatte quando era ubriaco come "estremamente deplorevole".

Il portavoce del governo ha detto in una conferenza stampa che non c'è alcun cambiamento nella posizione di Tokyo per risolvere la questione territoriale attraverso negoziati diplomatici.

Maruyama accompagnava le persone di 60 che visitavano l'isola di Kunashiri sull'isola principale di Hokkaido nel nord del Giappone da venerdì a lunedì nell'ambito di un programma di scambio visti tra Giappone e Russia. Ha fatto le osservazioni in questione sabato.

Kunashiri è una delle quattro isole russe di proprietà giapponese, chiamata Northern Territories in Japan e Southern Kurils in Russia, che comprende anche Etorofu, Shikotan e il gruppo di isolotti Habomai.

Tokyo sostiene che il sequestro delle isole da parte dell'Unione Sovietica dopo la resa della Seconda Guerra Mondiale in 1945 era illegale, mentre Mosca sostiene che si trattava di un legittimo risultato della guerra.

Fonte: Kyodo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *