Spiegare la tradizionale arte giapponese del kabuki è molto impegnativo. Anche se guardi in un dizionario, non imparerai esattamente di cosa si tratta, dal momento che il kabuki è semplicemente descritto come un particolare tipo di teatro per il Giappone che ebbe origine nel periodo moderno e fu sviluppato attraverso la cultura del periodo Edo . (1603-1867).

La gente probabilmente ha un'immagine del kabuki come qualcosa fatta solo dagli uomini, un'arte in cui gli attori usano trucco elaborato, posizioni statiche distinte e movimenti dinamici. Questo è vero per il kabuki di oggi, ma non è stato il caso in passato.

Si dice che Kabuki risale al "kabuki odori" (danza del kabuki) iniziato dall'artista femminile Izumo a Okuni, sulle rive del fiume Kamogawa a Kyoto.
In 1629, la pratica del Kabuki femminile era proibita, proprio associando il teatro alla prostituzione. Da lì, arriva il Kabuki degli uomini, wakashū kabuki, messo in scena dai ragazzi fino agli anni 15 e, sotto la stessa richiesta, è stato bandito nell'anno 1652. Nello stesso anno la restrizione è stata revocata, ma solo ai maschi adulti (yarō kabuki).

Il nome del kabuki deriva dalla parola giapponese "kabuku", che significa agire e vestirsi fuori dall'ordinario. In altre parole, questo potrebbe significare "la moda più avanzata".

Così, il kabuki è interpretato da uomini in vari ruoli e, ancora una volta, rompendo i tabù, gli attori ribaltano gli stereotipi e interpretano le donne, sperperando il talento e realizzando il ruolo di artista provocatore nel diciassettesimo secolo. Vale la pena menzionare un nome espressivo di questo tempo noto come onnagata (attore che interpreta ruoli femminili), attore Ayame Yoshizawa I (1673-1729).

Caratteristiche dell'arte

Kabuki è esagerato, realistico e promuove la rottura dei modelli. È il teatro che si oppone all'aristocrazia, un teatro fatto dalla gente comune e come detto prima, molti sono stati accusati di prostituzione, una pratica molto stigmatizzata ancora ai nostri giorni.

Senza maschere, gli attori appaiono con le facce realizzate in un palcoscenico rettangolare che è una vera ode all'esagerazione, colori sgargianti, pieni di oggetti di scena e in lui gli attori presentano / mostrano gli stili di azione 5 nel Kabuki:

  • pantomima (mimica) e si verifica nel buio totale;
  • o Aragoto, trucco vigoroso, vesti stravaganti;
  • o wagotopiù morbido e più sensuale;
  • o Maruhoncon le bambole;
  • o shosagoto che è uno stile di danza.

L'attuale kanji per kabuki era radicato nell'era Meiji (1868-1912), incluso il carattere cinese per "ka" che significa musica e per "bu" significa danza. Il kanji per "ki" - una combinazione di ninben, un kanji radicale che significa una persona e un carattere cinese che significa supporto o movimento con una posizione inclinata. Con tutti questi caratteri kanji combinati, la parola significa "movimento di un attore che canta e balla".

Tradizione generazionale

All'interno di ogni stile del Kabuki, spiccavano grandi attori e uno lasciava una vera eredità, una dinastia teatrale, un'intera famiglia dedicata al teatro, l'Ichikawa Danjūrō. Sfortunatamente, non tutti gli attori principali hanno lasciato i loro ritratti o dipinti, ma l'immaginazione libera mi ha già fatto creare volti innumerevoli.

Foto della famiglia Ichikawa. Foto: Wikipedia.

Le persone tendono a descrivere il kabuki come un'arte performativa difficile da capire, con attori che usano parole di molto tempo fa. Questo è vero, ma non è un problema specifico, anche se non lo capisci. Ad esempio, il matinée di maggio nel teatro è "Kanjincho", un popolare pezzo di kabuki in cui i tre personaggi principali forniscono principalmente frasi con termini vecchi e difficili usati nel periodo Edo. Anche un nativo giapponese non può tenere più della metà di quello che dicono.

I fan del Kabuki vengono a teatro per vedere come Eibizo interpreta il ruolo in modo diverso dalle loro performance passate, o quali sono le somiglianze e le differenze tra lui e i suoi predecessori.

Gli attori di Kabuki hanno un forte senso di orgoglio nel continuare un'arte tradizionale con una storia di anni 400. Kabuki non è solo intrattenimento per le persone di oggi, ma rispetta anche i suoi precursori e la tradizione. Credo che questo equilibrio abbia mantenuto il kabuki di cosa si tratta.

Fonte: Wikipedia | parecchi

Annunci

Lascia un commento:

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.