Gli uomini musulmani stanno di fronte alla moschea di Abbraar Masjid dopo l'attacco della folla a Kiniyama, Sri Lanka, maggio 13, 2019. REUTERS / Dinuka Liyanawatte

Qualcuno è stato ucciso in Sri Lanka il Lunedi, mentre la polizia ha sparato gas lacrimogeni sulla folla che attaccano moschee e negozi di musulmani, di proprietà e ha imposto il coprifuoco dopo la peggiore esplosione di violenza settaria in quanto gli attacchi dei militanti islamici in Pasqua.

Gli attacchi 21 di aprile rivendicati dallo Stato islamico hanno preso di mira chiese e alberghi, principalmente a Colombo, uccidendo più persone di 250 e alimentando la paura di una reazione contraria alla minoranza insulare della nazione musulmana.

Un poliziotto dell'ospedale Marawila ha detto che un uomo 42 ricoverato per ferite da arma da taglio è morto. Un residente della zona che ha aiutato a trasportare la vittima in ospedale lo ha identificato come Mohamed Ameer Mohamed Sally.

I residenti delle regioni musulmane della provincia nord-occidentale hanno detto che le folle hanno attaccato le moschee e danneggiato i negozi e le attività di proprietà musulmana per il secondo giorno consecutivo.

"Ci sono centinaia di piantagrane, la polizia e l'esercito stanno solo guardando. Hanno bruciato le nostre moschee e distrutto molti negozi di proprietà musulmana ", ha detto per telefono a Reuters un residente della zona di Kottampitiya, esortandolo a non essere identificato per timore di rappresaglie.

"Quando proviamo a lasciare la nostra casa, la polizia ci dice di rimanere dentro."

La polizia ha imposto il coprifuoco in tutto il paese da 9 di notte. a 4 in mattinata, ha detto il portavoce Ruwan Gunasekera.

Il primo ministro Ranil Wickremesinghe detto in una dichiarazione che gli atti di sabotaggio impedivano un'indagine delle forze di sicurezza e ha avvertito che "se aumento il razzismo ... e la pace è disturbato, il paese sarà destabilizzato".

"L'intento di questi gruppi che stanno causando violenza è causare disagi nella vita pubblica e destabilizzare il paese", ha detto.

Wickremesinghe ha detto che ha autorizzato le forze di sicurezza ad agire con fermezza contro coloro che disturbano la pace.

Le autorità hanno anche imposto un divieto temporaneo alle reti di social media e alle applicazioni di messaggistica, tra cui WhatsApp, dopo che uno scontro in un'altra parte del paese era legato a una disputa su Facebook.

Una fonte della polizia ha detto che la polizia ha usato gas lacrimogeni per disperdere la folla in alcune parti della provincia del Nord Ovest.

I musulmani costituiscono quasi il 10% degli 22 milioni di srilankesi che sono prevalentemente buddisti dello Sri Lanka.

Un reporter di Reuters ha visto una folla di dozzine di giovani cingalesi aggrappati a bastoni e bastoni in quella che sembrava essere una situazione di stallo nella città di Madulla, nella provincia del nord-ovest.

Molti musulmani ansiosi si nascondevano a casa, ma i giovani, alcuni dei quali con i bastoni, stavano ancora in sella a motociclette in motocicletta, nonostante il coprifuoco regionale delle due del pomeriggio. prima che fosse imposto il coprifuoco in tutto il paese.

Il vetro fu diffuso dalla moschea Abrar nella città di Kiniyama, che fu attaccata durante la notte. Tutte le finestre e le porte dell'edificio rosa sono state rotte e copie del Corano sono state gettate sul pavimento.

Un funzionario della moschea ha detto che gli attacchi sono stati attivati ​​quando diverse persone, tra cui alcuni monaci buddisti, hanno chiesto una perquisizione nell'edificio principale dopo che i soldati hanno ispezionato un vicino lago 43.

Le autorità sospettano che laghi e pozzi vengano usati come nascondigli per nascondere le armi.

Un vecchio 34 anni che era nella moschea ha detto che circa la gente 150-200 venuto alla moschea con bastoni e spade di Domenica, ma i musulmani che si trovavano nella moschea li persuase ad andare via con l'aiuto della polizia.

Ma sono tornati e questa volta c'erano persone 1.300. I musulmani, rannicchiati nella moschea, hanno chiesto alla polizia di sparare in aria per disperdere la folla, ma la polizia ha detto che la gente voleva ispezionare la moschea per le armi.

Poi la folla ha invaso la moschea e l'ha cercata, ha detto il testimone.

Fonte: Reuters

Annunci

Lascia un commento:

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.