Toyota Motor Corp. Ufficiale operativo Masayoshi Shirayanagi, a sinistra, e Panasonic Corp. L'amministratore delegato senior Makoto Kitano in una conferenza stampa a Tokyo il maggio 9 (AP Photo)

Toyota e Panasonic formano una joint venture in Giappone

La Toyota e il produttore di elettronica Panasonic stanno creando una joint venture che combina le loro attività immobiliari in Giappone per dimostrare tecnologie come le auto connesse e l'Internet delle cose.

Toyota Motor Corp., che offre case e veicoli in Giappone, ha detto che la nuova società offrirà case che mostrano tali tecnologie.

Panasonic Corp. ha detto che la sua filiale di alloggi diventerà parte della joint venture. Le aziende hanno detto giovedì che l'accordo sarebbe stato completato a gennaio da 2020.

Entrambe le parti hanno affermato che le comunità vorranno sempre più auto connesse, sistemi di guida autonomi, veicoli condivisi ed eco-compatibili e case che offrano energia e gadget sostenibili.

All'inizio di quest'anno, Toyota e Panasonic hanno annunciato una joint venture per la ricerca, la produzione e la vendita di batterie per auto verdi, un settore sempre più redditizio in mezzo alle preoccupazioni per il riscaldamento globale.

Le aziende studiano di lavorare insieme sulle batterie da 2017.

La joint venture riunisce i marchi immobiliari di tutte e due le società, tra cui Misawa Homes Co., Toyota Housing e Panasonic Homes Co.

L'amministratore delegato della Toyota, Akio Toyoda, ha dichiarato che la casa automobilistica non vede l'ora di collaborare con diverse aziende man mano che l'industria si sviluppa.

Ha detto di voler "unire i punti di forza della Toyota con i suoi veicoli e le sue attività commerciali collegate, e Panasonic con il suo business IoT e il settore degli elettrodomestici, e aumentare la nostra competitività" nello sviluppo immobiliare.

Il presidente di Panasonic Kazuhiro Tsuga ha affermato che le aziende vogliono andare avanti nello "sviluppo urbano".

"Mettiamo insieme le nostre forze per offrire un nuovo valore nella vita di tutti i giorni", ha affermato.

La Toyota, che produce la berlina Camry, l'ibrido Prius e i modelli di lusso Lexus, è stata ottimista in partnership con altre case automobilistiche e attrezzature tecnologiche come Uber, un gigante del car-sharing e SoftBank Group Corp.

La Toyota ha ripetutamente affermato che per sopravvivere, la Toyota deve fare molto di più che vendere solo automobili e avere diverse tecnologie di rete, ecologiche e robotiche sotto le ali.

Fonte: The Associated Press

Annunci

Leandro | Eur-lex.europa.eu eur-lex.europa.eu

Webmaster, programmatore, sviluppatore ed editore di articoli.

Lascia un Commento