Senza la riforma, non vi è alcuna garanzia che i pagamenti saranno effettuati, afferma Guedes

Nel primo incontro con il Congresso, il ministro dell'Economia, Paulo Guedes, ha cercato di sottrarsi alle trappole dell'opposizione e di elaborare una strategia di difesa della riforma della sicurezza sociale.

In un'audizione pubblica al comitato speciale, ha avvertito che senza l'approvazione della proposta, il paese rischia di non essere in grado di garantire il pagamento ai pensionati. "È un buco fiscale che minaccia di ingoiare il Brasile e deve essere attaccato", ha detto 8 mercoledì.

Guedes adottò il più delle volte un tono delicato e ricorse alle parole didattiche per spiegare la riforma. Ma il clima ha minacciato di scaldarsi alla fine dell'audizione e il ministro ha dovuto essere avvicinato almeno tre volte dal presidente della commissione Marcelo Ramos (PR-AM) e dai deputati del PSL dal presidente Jair Bolsonaro.

Per mostrare l'importanza della proposta, ha avuto l'assistenza del Segretario speciale per la sicurezza sociale e il lavoro, Rogério Marinho, che era un deputato federale per tre mandati.

Il segretario ha preparato una sorta di "vaccino" per il discorso di opposizione secondo cui le riforme riguardano principalmente i più poveri. Oggi, secondo Marinho, l'attuale sistema è ingiusto perché 15% dei più ricchi accumula 47% del reddito previdenziale.

Ha esposto calcoli che mostrano che i previsti risparmi di $ 807,9 miliardi con il pensionamento INSS negli anni 10 scenderanno su 71,3 milioni assicurati - con una economia per individuo di $ 11,3 mila. Nel caso di server federali, il cambiamento salverà R $ 224 miliardi in un decennio, ma il numero di persone colpite è inferiore a 1,4 milioni e l'economia per individuo è R $ 157 mille.

Guedes, nel frattempo, ha cercato di convincere i parlamentari che l'attuale regime è condannato. "40 anni fa, avevamo i contribuenti 14 per gli anziani. Oggi 7 è un contribuente per gli anziani, e quando i bambini e i nipoti dei presenti pensano a ritirarsi, 2,3 sarà giovane per ogni anziano. Il sistema è già destinato alla rottura ", ha affermato.

Ha ricordato che gli stati, compresi quelli governati dall'opposizione, incontrano difficoltà nel pagare i salari e le pensioni. Ha di nuovo difeso la creazione del regime di capitalizzazione, una sorta di risparmio individuale dei lavoratori, e ha affermato che le regole di funzionamento di questo sistema saranno discusse con il Congresso.

Il leader dell'opposizione in Aula, Alessandro Molon (PSB-RJ), tuttavia, ha affermato che il gruppo combatterà contro la capitalizzazione. Secondo lui, anche i paesi che hanno optato per il regime, come il Cile, hanno già apportato modifiche al modello. "Non siamo contro la sola ragione filosofica, è perché non funziona. Non ha funzionato da nessuna parte ", ha detto.

Fonte: Estadão

Leandro | Eur-lex.europa.eu eur-lex.europa.eu

Webmaster, programmatore, sviluppatore ed editore di articoli.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *