Un uomo sta bloccando una colonna di carri armati su Changan Avenue a est di Piazza Tiananmen a Pechino su 5 June 1989, il giorno dopo l'inizio della repressione. Fotografia: Reuters

Piazza Tiananmen: la Cina intensifica le restrizioni sugli attivisti di 30

Ogni anno, alla fine di maggio, Hu Jia viene portata in vacanza obbligatoria a Qinhuangdao, una città portuale di quasi 320 miglia dalla sua casa di Pechino. È accompagnato dalla polizia durante le passeggiate nel parco o in riva al mare ed è sempre in vista di un osservatore. Hu ritorna nella capitale solo dopo giugno 4, l'anniversario della repressione da parte del governo cinese delle proteste pro-democrazia in piazza Tiananmen.

Hu, uno dei più importanti attivisti politici cinesi, è stato agli arresti domiciliari da 2014 per aver tentato di celebrare l'anniversario della repressione, uno dei più noti episodi di violenza di stato contro gli attivisti che vivono nella memoria. Sostiene ancora la speranza che la democrazia arriverà in Cina nella sua vita.

"Non cambierò perché questo è basato sui sentimenti", ha detto. "Non credo che il Partito Comunista Cinese sia fatto di ferro. Non ho mai perso la fede. Non penso che il potere del male possa durare per sempre. Non lo farà.

Questo giugno segna l'anniversario di 30 della repressione, in cui si crede che intorno a studenti, lavoratori e altri manifestanti 3.000 siano morti. Un'altra stima ha messo il numero su 10.000, secondo un cavo diplomatico britannico segreto rilasciato su 2017.

Hu è uno dei tanti attivisti cinesi che sono posti sotto stretta sorveglianza nei giorni precedenti e successivi ad ogni anniversario. Ogni anno, i funzionari cinesi lanciano una vasta campagna di "mantenimento della stabilità" in cui attivisti, critici del governo e genitori sinceri delle persone uccise nella repressione vengono "portati" in posti fuori Pechino o posti agli arresti domiciliari.

I social media sono sbiaditi dai termini e dalle immagini delle proteste. Gli utenti di Internet a volte trovano che le ricerche, anche le parole come "oggi", sono bloccate.

Alcuni si aspettano che la campagna duri più del solito quest'anno a causa dell'importanza dell'anniversario. Gao Yu, un giornalista che ha partecipato alle proteste di 1989, ha detto che i controlli su di lei sono stati più severi rispetto agli anni precedenti. Lei è stato posto agli arresti domiciliari per quasi tre mesi dalla 17 gennaio anniversario della morte del leader riformista Zhao Ziyang, che si sono opposti i serbatoi invio a Pechino, e si aspetta di essere "viaggiato" la prossima settimana e di nuovo 4 di giugno. per una settimana

Controllo intenso sulla memoria

Zhang Xianling, il cui figlio è stato ucciso nella repressione, ha detto la polizia stavano fuori della sua casa per l'anniversario della morte di Zhao e anche visitato in 4 maggio, anniversario di una rivolta studentesca in 1919.

Ma gli attivisti dicono che c'è poco lavoro da fare da parte delle autorità perché ci sono poche persone per parlare della giornata. Negli ultimi sei anni, il leader cinese Xi Jinping ha supervisionato quasi ogni aspetto della società civile, dagli avvocati agli studenti universitari che fanno pressione per i diritti dei lavoratori.

"A trenta anni dal massacro di Tiananmen, i diritti umani in Cina sono al loro peggio e l'attivismo di base è nel suo periodo più difficile", ha detto Yaqiu Wang, ricercatore presso Human Rights Watch in Cina.

Le infrastrutture di sorveglianza spaziano dal riconoscimento facciale alle telecamere fino alla registrazione dei record di vita reale per l'utilizzo nei social media, nei trasporti o negli hotel. Zhang e Gao dicono che i loro telefoni cellulari sono stati a lungo connessi.

"In generale, il controllo è più completo ora", ha detto Ai Xiao Ming, un attivista e regista di documentari a cui è stato vietato di lasciare il paese negli ultimi anni 10. Il "mantenimento della stabilità" è stato istituzionalizzato. Ci sono molti metodi

Gli attivisti che hanno protestato sono stati puniti. Quattro uomini che hanno fatto etichette per bottiglie di alcolici che includevano la data della repressione a Tiananmen sono stati condannati a pene detentive quest'anno dopo tre anni di detenzione preventiva. "Hanno creato la condizione che chiunque osi alzarsi venga severamente punito. Hanno lasciato il posto a quest'anno perché sanno che l'anniversario di 30 significa molto per le persone ", ha detto Hu.

L'anniversario arriva in un momento difficile per la leadership cinese, che è impegnata in una guerra commerciale feroce con gli Stati Uniti e si affaccia preoccupazioni di sicurezza circa la vostra società di telecomunicazioni Huawei e la crescente critica sul trattamento delle minoranze musulmane in Xinjiang.

"Il governo cinese è molto nervoso perché le situazioni interne ed esterne non sono vantaggiosi per il Partito Comunista Cinese, il suo prestigio ei suoi leader", ha dichiarato Pu Zhiqiang, un avvocato per i diritti umani che è stato arrestato per aver tentato di celebrare l'anniversario 25º di protesta Tiananmen. "Sono sotto pressione. Tutti sentono la pressione, che si diffonde dal governo alla società ".

A differenza di studenti in 1989 che chiedevano riforme democratiche (e sono stati uccisi per esso), la maggior parte dei difensori dei diritti umani in Cina è ora spingendo per obiettivi più modesti, come la parità di istruzione, tutela del lavoro, diritto alla casa o di adesione alla costituzione e codice della Cina.

"Molti sostenitori non sono nemmeno prendere una posizione a favore della democrazia o della politica, ma il governo tratta gli attivisti che chiedono protezione per i gruppi svantaggiati e marginalizzati come nemici dello stato", ha detto Frances Eva, il Defender della vice direttore della ricerca dei diritti dell'uomo Cina.

Nonostante gli sforzi del governo per cancellare la memoria di 4 a giugno, è difficile da sopprimere. I memoriali di quest'anno sono programmati in tutto il mondo, anche nella vicina Hong Kong. "Sia tra la gente o all'interno del governo, giugno 4 è sempre lì", ha detto Pu. "Un sacco di gente non l'ha ancora dimenticato."

Fonte: The Guardian

Annunci

Leandro | Eur-lex.europa.eu eur-lex.europa.eu

Webmaster, programmatore, sviluppatore ed editore di articoli.

Lascia un Commento