Un uomo arrestato per aver bruciato la casa della ex-fidanzata

La polizia Okazaki, Prefettura di Aichi, ha detto il Mercoledì di aver arrestato un uomo di 26 anni con l'accusa di tentato omicidio e incendio doloso, dopo che presunto bruciato la casa della sua ex fidanzata lo scorso dicembre.

Secondo la polizia, sono sorti problemi tra Shota Ban, un funzionario della compagnia, e la sua ex-fidanzata dopo aver voluto porre fine alla relazione, secondo quanto riportato da Fuji TV. Ban è accusato di aver dato fuoco alla casa prima dell'alba su 25 a dicembre di 2018. A quel tempo, l'ex ragazza (allora 22 anni) era a casa con quattro membri della famiglia.

La polizia ha detto che Ban ha messo a gas la casa e l'ha incendiata. La madre di 52 anni della sua ex ragazza ha subito ustioni lievi. Gli altri hanno potuto lasciare la casa senza essere feriti. L'incendio, che impiegò circa 90 minuti per estinguere, distrusse la casa di legno a due piani.

Nel frattempo, i media locali hanno riferito che Ban ha inviato una e-mail minacciosa alla sua ex alla fine di dicembre che ha detto: "Ho intenzione di ucciderti e poi morirò. Ho intenzione di uccidere tutti quelli che sono importanti per te.

Fonte: Giappone oggi

Annunci

Leandro | Eur-lex.europa.eu eur-lex.europa.eu

Webmaster, programmatore, sviluppatore ed editore di articoli.

Lascia un Commento