Il Giappone utilizzerà i dati satellitari per combattere i cambiamenti climatici

Il Ministero dell'Ambiente ha proposto al Gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici (IPCC) delle Nazioni Unite che i dati sui componenti atmosferici osservati dai satelliti giapponesi o di altro tipo dovrebbero essere utilizzati per attuare l'Accordo di Parigi, un quadro internazionale per combattere il cambiamento climatico. riscaldamento globale.

L'accordo di Parigi richiede che ogni paese partner calcoli le proprie emissioni di gas serra. Ci si aspetta che i dati satellitari contribuiscano a garantire l'accuratezza di questi calcoli. Il ministero ha iniziato a testare l'accuratezza delle osservazioni satellitari in Mongolia all'inizio di quest'anno.

I paesi generalmente calcolano le loro emissioni di gas a effetto serra, tra cui anidride carbonica e metano, dalle statistiche dell'energia e dell'industria. D'altra parte, l'osservazione dell'atmosfera dallo spazio è in corso da diversi anni da parte del giapponese Ibuki, un satellite di osservazione dei gas serra lanciato in 2009. Le tecnologie per stimare la quantità di emissioni di gas serra nel suolo sono state accumulate dai dati. Oltre a contribuire a verificare le stime nazionali, potrebbe anche essere più semplice monitorare le emissioni nei paesi in via di sviluppo in cui non sono disponibili statistiche affidabili.

All'assemblea generale dell'IPCC, che è iniziata mercoledì a Kyoto, le parti dell'accordo hanno discusso le linee guida per il calcolo e la verifica.

Le osservazioni dei satelliti saranno più precise se confrontate con i dati ottenuti nel terreno. Con la collaborazione della Mongolia, il Giappone ha avviato un esperimento dimostrativo utilizzando l'ultimo satellite Ibuki-2, lanciato nell'ottobre dello scorso anno. Ibuki-2 è in grado di distinguere tra emissioni di CO2 naturali e antropogeniche misurando altri componenti del consumo di combustibili fossili emessi in concomitanza con CO2.

Nell'ambito del programma, che continua nel prossimo anno fiscale, l'obiettivo è migliorare la tecnologia per stimare le emissioni di gas serra confrontando dati e statistiche satellitari.

Fonte: Yomiuri Shimbun

Leandro | Eur-lex.europa.eu eur-lex.europa.eu

Webmaster, programmatore, sviluppatore ed editore di articoli.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *