Le guerre sociopolitiche arrivano nelle aule brasiliane

Jair Bolsonaro incoraggiato gli studenti a filmare gli insegnanti durante le lezioni se sospettano che insistono su idee di sinistra, facendo rivivere una battaglia in una delle arene più competitivi di guerre cultura brasiliana.

"Gli insegnanti devono insegnare e non indottrinare," ha trapassato Bolsonaro questa settimana mentre condivideva un video registrato in classe da uno studente che accusava la sua insegnante di criticare il presidente di estrema destra.

Il figlio di Bolsonaro, Carlos, retweet anche un video fatto dagli studenti con il commento: "Girare / registrare nelle scuole è un atto di legittima difesa contro i predatori ideologici travestiti da insegnanti".

Sicurezza o censura?

La chiamata a filmare gli insegnanti ha avuto origine con un movimento chiamato Scuole senza Party (conosciuto con il suo acronimo in portoghese ESP) - un diritto di movimento marginale, fondata nel 2004, che ha guadagnato influenza come Bolsonaro è salito al potere.

Il fondatore del movimento, Miguel Nagib, afferma che il sistema educativo brasiliano è "dominato dalle persone di sinistra che plasmano le loro lezioni per ottenere voti per i partiti progressisti".

L'appoggio di Bolsonaro a questo messaggio arriva in mezzo a una crescente battaglia per l'educazione in Brasile. Questa settimana, il governo ha bruscamente interrotto il budget di tre grandi università pubbliche in una mossa parzialmente motivata da presunte lamentele sulle attività delle feste universitarie.

Nel frattempo, un deputato federale del partito di Bolsonaro ha presentato una proposta di legge per spogliare un venerato teorico educativo di sinistra del suo titolo cerimoniale come "patrono dell'educazione brasiliana".

I sostenitori della ESP raccolto prove di insegnanti che indossano magliette che sostengono i candidati di sinistra, un evento di università pubblica per protestare "contro il fascismo e per la democrazia" (un attivista di destra si è detto "chiaramente" sostenere il più grande partito di sinistra in Brasile). Ma non c'era uno studio scientifico che documentasse pregiudizi sistematici di sinistra nell'educazione brasiliana.

Storia sfocata

I critici sostengono che il vero programma dell'ESP è quello di censurare gli insegnanti e lezioni gratuite di pensiero critico. "Queste registrazioni distruggono le aule come luogo di dibattito", ha detto Fernando Penna, professore di educazione all'Università federale Fluminense e leader degli insegnanti contro il gruppo ESP.

Penna ha detto che l'ESP ha creato un clima di paura per gli insegnanti che si autocensurano le discussioni su questioni potenzialmente controverse. Diversi educatori hanno perso il lavoro distribuendo materiali che parlano di sesso, genere o politica (argomenti discussi apertamente nei paesi sviluppati).

La storia è un soggetto particolarmente sfidato - soprattutto perché Bolsonaro è stato accusato di aver tentato di riscrivere il passato del paese, negando che 21 anni di dittatura militare in Brasile costituivano una dittatura e sostenendo che gli africani - non i colonizzatori portoghesi del Brasile - sono stati responsabili Per schiavitù. .

Bolsonaro ha anche spesso attaccato Paulo Freire, il defunto educatore brasiliano che ha ottenuto il riconoscimento mondiale per i suoi programmi di alfabetizzazione. Questa settimana, il presidente ha appoggiato una mossa per spogliare Freire del suo titolo postumo come "patrono" del sistema educativo del paese.

All'inizio di questo mese, un popolare canale comico di YouTube, Porta dos Fundos, ha satirizzato lo stato d'animo attuale nelle aule brasiliane con uno schizzo che mostrava un insegnante che cercava di insegnare una lezione di storia.

"Oggi parleremo della presunta schiavitù che c'era in Brasile", dice l'insegnante.

"La schiavitù non è stata molto crudele?" Chiede uno studente, mentre uno a uno i suoi compagni di classe sollevano i loro telefoni per registrare.

"Molti direbbero così", risponde il professore. "Ma io non sono qui per indottrinare nessuno ... E infatti sono obbligato per legge a dire che, grazie alla schiavitù, il Brasile ha vissuto una crescita come mai prima d'ora."

La campagna per filmare gli insegnanti è stato sostenuto dal Ministro della Pubblica Istruzione Bolsonaro, Abraham Weintraub, un teorico della cospirazione economista e che ha sostenuto che il crack è stato deliberatamente introdotto in Brasile, come parte di un complotto comunista.

Weintraub era il secondo ministro dell'educazione di Bolsonaro, in sostituzione di Ricardo Vélez, un teologo colombiano licenziato dopo una serie di gaffe.

"Il problema con l'ESP è che stanno distraendo i problemi reali che affliggono l'educazione brasiliana - come la mancanza di infrastrutture, violenza e bassi salari degli insegnanti", ha detto Penna.

Fonte: Reuters | guardiano

Annunci

Leandro | Eur-lex.europa.eu eur-lex.europa.eu

Webmaster, programmatore, sviluppatore ed editore di articoli.

Lascia un Commento