Trump approva la legge che consente ai medici di rifiutare i servizi di "coscienza"

L'amministrazione Trump ha emesso una regola finale giovedì che consentirà agli operatori sanitari di rifiutare di eseguire o assistere procedure mediche - come l'aborto, il suicidio assistito o la chirurgia di riassegnazione del sesso - se violano la loro "coscienza" o religione.

La regola, che entrerà in vigore nei giorni 60, si applica agli istituti di assistenza sanitaria che ricevono finanziamenti federali. Abrogare una regola anti-discriminazione dell'era di Obama che il Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani del Presidente Donald Trump ha dichiarato che "si è dimostrato inadeguato". La nuova norma protegge specificatamente "i fornitori, gli individui e altri operatori sanitari dal dover fornire, partecipare, pagare, fornire copertura o fare riferimento a servizi come l'aborto, la sterilizzazione o il suicidio assistito".

La regola è stata proposta per la prima volta a gennaio da 2018, insieme al lancio della nuova divisione HHS di coscienza e libertà religiosa creata dall'amministrazione Trump. La divisione è stata creata appositamente per monitorare e rispondere ai reclami relativi alla regola proposta, utilizzando quei reclami e commenti per aiutare a formare la versione finale rilasciata giovedì. Più di un anno dopo la sua proposta, HHS ha rilasciato giovedì la regola finale delle pagine 440: "Proteggere i diritti della coscienza legale nell'assistenza sanitaria".

La regola è principalmente preoccupato di far rispettare le tutele per i diritti civili esistenti applicarsi specificamente ai discriminazione basata su credenze religiose, ha detto Roger Severino, capo dell'Ufficio dei diritti civili (OCR) del HHS, durante una chiamata con i media il Giovedi -feira.

"Attualmente, come in tutti gli altri statuti sui diritti civili, richiediamo che le entità che ricevono donazioni HHS non discriminino in base a [razza o genere]", ha affermato Severino. "Per questo, stiamo aggiungendo il credo religioso e la coscienza ... Dire che si adatterà è un contratto con il governo".

Se i lavoratori si sono lamentati con l'OCR sulla discriminazione nei confronti del loro datore di lavoro e hanno scoperto che il datore di lavoro ha violato la norma, potrebbero potenzialmente perdere i finanziamenti del governo, ha detto Severino.

Severino ha detto che sotto l'amministrazione Obama, HHS ha ricevuto solo uno o due reclami da parte di professionisti della salute che affermano di essere stati discriminati per non aver prestato o assistito a procedure che hanno violato le loro convinzioni morali o religiose, ma che nel passato anno fiscale dall'introduzione . della divisione Religiosa di libertà religiosa e coscienza, HHS ha ricevuto più di 300 di queste affermazioni.

"Questo dimostra che si tratta di un problema reale", ha detto Severino, aggiungendo che una delle principali preoccupazioni espresse all'ufficio dei lavoratori era di non riferirsi, aiutare o abortire. "Alcuni dottori dissero che si sentivano minacciati di diventare un OBGYN, sentivano che sarebbero stati costretti ad eseguire aborti".

Gli attivisti dei diritti aborto e diritti gay sostengono che la nuova regola sarà solo rendere più difficile per le persone in cerca di aborti e le procedure di riassegnazione del sesso, soprattutto nelle aree rurali povere, dove le leggi statali anti-aborto già difficile accesso ai servizi di aborto .

Alla domanda su quali pazienti senza molte opzioni di assistenza sanitaria dovrebbero fare se il loro ospedale o il fornitore di assistenza sanitaria rifiutasse di eseguire le procedure che cercavano, Severino evitò ripetutamente la domanda, dicendo che gli Stati Uniti avevano molte opzioni di assistenza sanitaria e chi vuole dottori che abbinino i loro valori. "

I pazienti transessuali possono anche essere privati ​​di determinati trattamenti per ragioni morali - sebbene la regola delle notizie non faccia esplicitamente riferimento alle persone trans. Invece, la norma cita l'emendamento della Chiesa 1973, che, oltre ad affrontare gli aborti, protegge anche i finanziamenti federali per i beneficiari che si oppongono alla sterilizzazione. La nuova regola HHS sostiene che la legge consente a un fornitore di negare qualsiasi servizio che porti alla sterilizzazione.

Questo consente ai fornitori di negare la terapia ormonale, isterectomie, orquidectomias e altri servizi di transizione legati per le persone transgender, ha detto Gillian Branstetter del portavoce National Center for Transgender Equality.

Nella regola finale, HHS ha risposto ai commenti sollevando queste preoccupazioni, dicendo: "Se il Dipartimento riceve questi reclami, il Dipartimento li esaminerà caso per caso".

"Siamo certi che questa regola ostacolerà la vita delle persone transgender in tutto il paese", ha detto Branstetter BuzzFeed News, che ha citato il caso di un uomo transgender in California che ha fatto causa dopo che gli è stato negato un po 'di isterectomia prima dell'intervento. la filiale ospedaliera ha annullato il trattamento. "La libertà religiosa è un principio fondamentale per tutti gli americani - compresi i transgender - ma tale regolamentazione è una perversione di tale principio".

Organizzazioni socialmente conservatrici e anti-abortiste hanno rapidamente elogiato il governo per il rilascio della regola finale. Susan B. Anthony ha detto in una dichiarazione che la regola era "un impegno fondamentale per gli elettori a favore della vita" e lo studio legale conservatore Alliance Defending Freedom ha affermato che i suoi clienti affrontano la "discriminazione" della regola stessa. cerca di eliminare.

Nel frattempo, HHS dovrebbe emettere un'altra regola preliminare separata in qualsiasi giorno che riguarda anche i pazienti abortivi e transgender. Secondo le dichiarazioni di HHS, la regola avrebbe cercato di invertire la parte di una politica 2016 creato anche sotto l'Affordable Care Act, che dice che la discriminazione in ambito sanitario o la copertura assicurativa a causa della identità di genere o "interruzione della gravidanza" è illegale. . Questa regola riguarda come il governo definisce il termine "sesso" piuttosto che le esenzioni religiose.

L'annuncio arriva anche una settimana dopo che la Corte Suprema ha annunciato che esaminerebbe se sia illegale secondo la legge federale per i datori di lavoro discriminare i dipendenti in base all'orientamento sessuale e all'identità di genere.

Fonte: The Washington Post

Leandro | Eur-lex.europa.eu eur-lex.europa.eu

Webmaster, programmatore, sviluppatore ed editore di articoli.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *