La popolazione giapponese sostiene un'imperatrice, afferma la ricerca

Più del 82% degli elettori prova affetto per l'Imperatore Naruhito appena incoronato, mentre quasi il sostegno 80% consente alle donne di salire al trono imperiale del Giappone, un sondaggio Kyodo News ha mostrato giovedì.

Nel sondaggio nazionale di emergenza che è durata due giorni, dopo l'intronizzazione di Naruhito Imperatore il Mercoledì che si è conclusa il regno di 30 anni di suo padre, 82,5 per cento ha dichiarato di sentirsi affetto per gli anni dell'imperatore 59 mentre 11,3 no per cento .

Tra le preoccupazioni persistenti sulla stabilità della successione imperiale, dal Giappone, che consente solo eredi maschi con imperatori sul lato del regno di suo padre, 79,6 cento ha detto che sarebbe a favore di una donna sale al trono nel futuro, mentre 13,3 per cento no .

I governi conservatori guidati dal primo ministro Shinzo Abe, tra cui il suo primo tra 2006 e 2007, sono stati cauti nel cambiare la linea maschile di successione, mentre apparentemente hanno riconosciuto la necessità di affrontare il numero in calo dei membri della famiglia imperiale.

Attualmente ci sono tre eredi 18 tra i membri della famiglia imperiale - il fratello minore dell'imperatore, il principe ereditario Fumihito, 53 suo figlio principe Hisahito, 12, e lo zio dell'imperatore, il principe Hitachi, 83. L'unico figlio nato dall'Imperatore Naruhito e dall'Imperatrice. Masako è la principessa Aiko, 17 anni.

Il sondaggio ha anche mostrato che il supporto percentuale 93,5 consente ad un imperatore di abdicare, con l'ex imperatore Akihito, il primo monarca giapponese, a farlo negli anni 202. In un sondaggio condotto poco dopo la precedente successione imperiale, in gennaio 1989, 60,5% ha sostenuto l'idea di abdicazione.

L'ex imperatore ha segnalato il suo desiderio di ritirarsi in un raro videomessaggio nel mese di agosto di 2016, sostenendo la preoccupazione che la sua vecchiaia potesse renderlo incapace di adempiere ai suoi obblighi ufficiali. Una singola legge speciale è stata emanata in 2017 per consentire l'abdicazione.

Per quanto riguarda il ruolo del monarca giapponese, il percentuale di 80,9 degli intervistati ha affermato che l'imperatore dovrebbe continuare a essere definito "il simbolo di stato e unità del popolo", come previsto dalla Costituzione del secondo dopoguerra.

Un totale di 7,3 per cento ha detto che l'imperatore dovrebbe essere considerato una figura sacra al posto di un simbolo e il 4,3 per cento ha detto che l'imperatore dovrebbe ricevere poteri politici, mentre il 4,8 per cento ha detto che il sistema imperiale dovrebbe essere abolito.

L'attuale costituzione pacifista ha in gran parte ridotto il ruolo dell'imperatore, che era considerato divino prima che il paese fosse sconfitto nella seconda guerra mondiale.

Nel suo primo discorso dopo l'intronizzazione di mercoledì, l'imperatore Naruhito ha promesso di rimanere con il suo popolo seguendo l'esempio dato da suo padre e adempiendo il suo ruolo simbolico e non politico secondo la Costituzione.

Alla richiesta di selezionare due aree in cui il nuovo imperatore dovrebbe concentrarsi, gli scambi internazionali sono stati scelti a 35,1%, seguiti dalle visite a sostegno delle vittime di disastri naturali e di persone socialmente vulnerabili in 34% e 33%, rispettivamente.

L'indagine ha riguardato 743 famiglie selezionate in modo casuale aventi diritto al voto e numeri di telefono cellulare 1.238, ottenendo rispettivamente le risposte alle 516 e 518 persone.

Il tasso di supporto per il cabinet di Abe era quasi stabile al 51,9 per cento, rispetto al 52,8 percentuale del precedente sondaggio di aprile. Il tasso di mancata approvazione era 31,3%, leggermente inferiore a 32,4%.

Fonte: Kyodo

Leandro | Eur-lex.europa.eu eur-lex.europa.eu

Webmaster, programmatore, sviluppatore ed editore di articoli.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *